Contenuto sponsorizzato

Il Trento tessera Diop, 'under' in arrivo dal Montebelluna

Calcio. Il giovane difensore centrale arriva per rinforzare il pacchetto arretrato aquilotto. Il senegalese: "Una società ambiziosa che ha tutto per fare bene e crescere. Mi aspetto una grande stagione"

Da sinistra il direttore sportivo Claudio Rastelli e il difensore Moustapha Blondin Diop
Pubblicato il - 31 luglio 2017 - 20:30

TRENTO. Il Trento annuncia la definizione dell'accordo per il tesseramento di Moustapha Blondin Diop. Il poliedrico difensore senegalese classe '97 muove i primi passi in Italia nel 2013, quando si allena nella formazione 'Primavera' del Vicenza, prima di passare all'Altovicentina tra le cui fila racimola 5 presenze in serie D a cavallo delle stagioni 2015/16 e 2016/17. 

 

Nella seconda parte della stagione scorsa, Diop veste la maglia del Montebelluna, dove si mette in mostra con 17 presenze e una rete. "Sono molto felice di essere arrivato al Trento – dichiara il nuovo aquilotto – una società ambiziosa che ha tutto per fare bene e crescere. Mi aspetto una grande stagione: dobbiamo essere umili, ma sono convinto che la squadra possa puntare a raggiungere le posizioni nobili della Serie D". 

 

Il neo difensore alla corte di Roberto Vecchiato ha fatto il suo debutto con la maglia del Trento negli ultimi minuti dell'amichevole contro il Bari di Fabio Grosso e sarà a disposizione della società di via Sanseverino per la partita di mercoledì contro il Cittadella

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
29 novembre - 15:10

Dai primi fastidi alle settimane rinchiusa in casa. Ilaria, residente a Egna, racconta il suo viaggio nella lotta contro il Covid. Tra i più grandi ostacoli spiccano quelli mentali: "Mi sentivo psicologicamente demoralizzata perché credetemi, questa bestia prende tutto, pure la mente. Spero che la mia storia sia di aiuto a chi si trova nella mia stessa situazione"

29 novembre - 17:00

Una persona estratta dalla lamiere dell’auto con le pinze idrauliche. Il ferito trasportato in codice rosso all’ospedale. Sul posto sanitari vigili del fuoco e forze dell’ordine

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato