Contenuto sponsorizzato

Il Trento si assicura Zecchini, quasi fatta per Baronio, giovane di prospettiva nipote dell'ex Lazio

Calcio. Il difensore centrale arriva dopo l'esperienza al Ciliverghe. E' cresciuto nel settore giovanile nel Modena, dove ha collezionato una presenza in serie B

Di Luca Andreazza - 20 giugno 2018 - 16:17

TRENTO. Il Trento puntella la difesa in vista della prossima stagione di serie D. Arriva il centrale di piede sinistro Gianluca Zucchini, messo sotto contratto dai gialloblu fino al 30 giugno 2019.

 

Nato a Modena l'1 marzo 1995, Zucchini è un difensore centrale dalla grande struttura fisica: 194 centimetri d'altezza per 82 chili di peso.

 

Cresciuto nel settore giovanile del Modena, il difensore dopo due stagioni nell'organico della prima squadra è riuscito a esordire in serie B nella stagione 2015/2016 nella sfida contro il Latina.

 

Le altre tappe hanno visto Zucchini impegnato in Serie C in maglia Reggiana e Modena, prima del trasferimento al Ciliverghe Mazzano nella scorsa stagione.

 

Ora agli ordini di Claudio Rastelli mancano all'appello due portieri, un centrocampista in grado di sviluppare gioco, un interno e un attaccante, oltre a due difensori under, in quest'ultimo caso le strade portano a Cazzago e Baronio (il nipote di Roberto Baronio, ex Lazio e Fiorentina in campo e ora tecnico della Primavera del Brescia dopo le esperienze all'Italia under 18 e 19). Le trattative sono a buon punto e si attende solo l'ufficialità.

 

La stagione del Trento parte ufficialmente il 18 luglio nel ritiro di Cavalese.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 13:06

E' l'ennesimo episodio di una campagna elettorale che ha visto numerose irregolarità. Nelle scorse ore alcuni manifesti contro uno dei candidati sindaco, con ritratto anche un ragazzo trentino morto nel 2015,  sono stati appesi nelle bacheche  riservate alle affissioni comunali

20 settembre - 12:45

L’affluenza nazionale nei comuni chiamati al voto, all’appello di mezzogiorno, supera di poco il 15% (in provincia di Bolzano è intorno al 14,8%, il Trentino non pervenuto). Per il referendum ha votato il 12,3% degli italiani

20 settembre - 11:41

I tamponi analizzati sono 1530. I pazienti covid19 ricoverati in ospedale sono 16 e a questi si aggiunge una persona che si trova in terapia intensiva 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato