Contenuto sponsorizzato

La Rotaliana vince il big match con il Mori e vola in vetta

La squadra di Max Baldo gira bene e trova il gol fuori casa con Dalla Valle. Pari della ViPo. Poker del Nago Torbole al Monte Baldo

La Rotaliana
Pubblicato il - 24 settembre 2017 - 20:58

MORI. Alla fine l'ha spuntata la Rotaliana nel big match di Promozione contro il Mori S. Stefano. C'ha pensato Dalla Valle a siglare la rete "corsara" dello 0 a 1 che vale il primo posto solitario in classifica a quota 10 punti. Solitario perché dietro si fermano proprio il Mori e l'ottima Aquila Trento (che fino ad adesso s'era espressa ad altissimi livelli con gol a ripetizione e tre vittorie consecutive).

 

La squadra di mister Gabrielli, infatti, viene fermata da una Bassa Anaunia che fuori casa riesce a strappare un preziosissimo 0 a 1 con rete di Zanotti. Non vola la ViPo che si ferma sul pareggio contro l'Alense (per i padroni di casa gol di "macho" Deimichei). Poker del Nago Torbole con il Monte Baldo che resta fanalino di coda del campionato con 0 punti fatti e 13 gol subiti in quattro partite. Resta a tiro il Pergine che esce sconfitto dal match con la Condinese.

 

RISULTATI

Alense - ViPo 1-1 

Aquila - Bassa Anaunia 0-1  

Garibaldina - Gardolo 4-2

Monte Baldo - Nago Torbole 0-4

Mori S. Stefano - Rotaliana 0-1

Pergine - Condinese 0-1

Virtus - Porfido Albiano 2-4

Volano - Cavedine Lasino 0-0

 

CLASSIFICA: Rotaliana 10 punti, Aquila Trento 9, Mori S. Stefano 9, Nago Torbole 9, Condinese 7, Virtus Trento 7, Garibaldina 7, ViPo Trento 7, Gardolo 6, Alense 5, Bassa Anaunia 5, Porfido Albiano 3, Cavedine 2, Volano 2, Pergine 1, Monte Baldo 0.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'8 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 marzo - 20:02

Sono 247  le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 44 in alta intensità. Oggi 4 decessi. Sono 37 i Comuni con almeno un caso di positività

08 marzo - 19:49

Parlano i legali del giovane che spiegano come dal ritrovamento del corpo della madre abbia cominciato a collaborare e ora ''l'indagato si aggrappa a un sentimento di pentimento disperato, che non chiede né ha aspettative di ricevere pietà dalle vittime''. La procura della Repubblica conferma che proseguono le ricerche del corpo del padre Peter e che si procederà ''all'incidente probatorio, finalizzata all'accertamento della capacità di intendere e di volere dell'indagato al momento del fatto''

08 marzo - 19:50

In occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna la Pat ha organizzato un incontro con tanti interventi: “Non aspettate che un uomo cambi. Gli uomini violenti non cambieranno. Denunciate, non siete sole. Denunciate per la vostra libertà, i vostri figli e la vostra serenità. Non abbiate paura”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato