Contenuto sponsorizzato

Skiroll pronti per il Trofeo Garniga Terme

Domenica 9 ottobre la seconda edizione della manifestazione organizzata dal Team Futura in collaborazione con il Comune di Garniga Terme. Il rumeno Pepene e Alfio Di Gregorio hanno confermato la partecipazione. Occhi puntati sui trentini Mauro Brigadoi e Loris Frasnelli

Bruno Carrara e Richard Tiraboschi impegnati nella prima edizione del Trofeo Garniga Terme di skiroll (foto Federico Modica)
Pubblicato il - 24 settembre 2016 - 15:01

GARNIGA. Domenica 9 ottobre lo skiroll tornerà ad essere protagonista sulle strade del Monte Bondone. Il terzo versante della montagna cittadina sarà lo scenario della seconda edizione del "Trofeo Garniga Terme", evento in salita a tecnica classica organizzato dal Team Futura in collaborazione con l'amministrazione comunale di Garniga Terme.

 

La manifestazione coordinata dal responsabile tecnico Silvano Berlanda vedrà sicuramente al nastro di partenza alcuni grandi nomi dello skiroll e dello sci di fondo, come il rumeno Pepene e l’inossidabile Alfio Di Gregorio, recenti vincitori proprio sul Monte Bondone rispettivamente della doppia gara che ha chiuso il calendario 2016 di Coppa del Mondo e della prova di Coppa Italia.

 

Non mancheranno, per un ultimo test a secco in vista della stagione invernale, anche i portacolori della società organizzatrice del Team Robinsonpetshop Trainer Futura, come i gemelli Thomas e Nicolas Bormolini, i trentini Mauro Brigadoi e Loris Frasnelli, senza dimenticare la finlandese Heli Heiskanen.

 

Il "Trofeo Garniga Terme" (Qui per info e iscrizioni) si svolgerà sulla strada provinciale che da Garniga porta in località Viote, con partenze e distanze differenziate a seconda della categoria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 11:55

Il manifestarsi dei sintomi da Covid-19 nella famiglia di Nicola Canestrini ha portato l'avvocato a denunciare una situazione di disorganizzazione dell'Azienda sanitaria. Da giorni, infatti, le richieste di fare un tampone finiscono nel nulla, visto anche che a Rovereto non è possibile effettuarli a pagamento. "Disorganizzazione a marzo comprensibile, ora non più''

23 ottobre - 12:35

Sono numerosi gli utenti che stanno riscontrando problemi a navigare su internet e il blocco totale delle chiamate 

23 ottobre - 11:18

Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 10% perché i test eseguiti sono stati oltre 2.800. Dato in linea con quello rilevato ieri nel vicino Trentino dove, però, si contano molti più morti (dalla seconda ondata sono già 18 contro i 3 di Bolzano)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato