Contenuto sponsorizzato

Ancora motori ad alta quota nonostante le nuove "Linee guida" per tutelare la montagna dagli eventi invasivi. Lucia Coppola: "Una colossale presa in giro"

Dopo i danni causati dal Jeep Camp 2019, Fugatti risponde all'interrogazione di Futura: “Iniziative come quella evidenziano l’opportunità dell’adozione delle Linee guida”, ma adesso si avvicina l'evento di Suzuki in Primiero. Lucia Coppola: “Una nuova aggressione alla montagna. Bisogna passare dalle parole ai fatti”

Di Lucia Brunello - 21 gennaio 2020 - 23:22

TRENTO. Lo scorso 20 dicembre, la Giunta provinciale di Trento, su proposta del vicepresidente Mario Tonina (nonché presidente della fondazione Dolomiti Unesco), ha approvato le "Linee guida" per gli eventi in montagna, un documento redatto con l’obiettivo di individuare “soluzioni di equilibrio tra esigenze turistiche e risorse ambientali”.

 

Queste linee guida indicano i tre strumenti di metodo che la Giunta provinciale intende adottare per contribuire alla creazione di una cultura della montagna. Tra questi ad emergere è la "Carta etica della montagna trentina", che decanta l’importanza dei punti cardine di consapevolezza, equilibrio, responsabilità, rispetto, sensibilizzazione, silenzio e sostenibilità.

 

Parole che perdono tutto il loro significato, se considerati i due eventi a quattro ruote che si terranno prossimamente a San Martino di Castrozza e a Canazei. “La Carta etica è un elaborato che stabilisce principi e purtroppo, dal mio punto di vista, non regole”, dice Lucia Coppola, consigliera provinciale di Futura 2018, che ha voluto far sentire la sua, lanciando inoltre un’interrogazione al presidente provinciale Fugatti e all'assessore Tonina sull’effettiva messa in pratica, in questi primi mesi, delle Linee guida.

 

“E’ bello leggere cosa si intenda per sostenibilità: "ci sono luoghi e ambiti dove il piede dovrebbe posarsi leggero, quasi senza lasciare traccia del passaggio e per silenzio: “la ricerca di un equilibrio psicofisico è sempre più difficile da trovare nelle caotiche città. Per questo motivo il silenzio che la montagna sa regalarci, è un patrimonio da tutelare”. Si riuscirà a passare dalle parole ai fatti?”

 

Lo scorso luglio, San Martino di Castrozza ha ospitato la sesta edizione del “Jeep Camp 2019”, occasione in cui circa 600 Jeep si sono radunate nell’area di Ces e della Tognola e gli appasionati hanno testato l’intera gamma di Suv Jeep sui percorsi fuoristrada a disposizione.

 

In seguito a questo evento (oltre alle sanzioni comminate dal CFT ai responsabili per violazione delle norme forestali), dal momento che gli organizzatori non avevano effettuato le sistemazioni dei danni entro i 30 giorni successivi, il Servizio Foreste e Fauna provvederà durante la prossima stagione alle operazioni di ripristino utilizzando la cauzione richiesta proprio con questo fine.

 

Ad un’interrogazione del gruppo Futura riguardo l’evento in questione, il presidente Fugatti in risposta ha detto che “Iniziative come quella del Jeep Camp evidenziano l’opportunità dell’adozione delle Linee Guida”.

 

“Ora che abbiamo appurato che l'evento ha creato ingenti danni in un luogo di grande fragilità ambientale - dice Lucia Coppola -, è quindi legittimo prevedere un giro di vite e maggiore attenzione nell'organizzazione di grandi eventi in alta quota. A quanto pare, però, non sarà così”.

 

L’1 e 2 febbraio, infatti, nella Ski Area Tognola e nell’abitato di San Martino di Castrozza si terrà il Suzuki 4x4 Hybrid Vertical Winter Tour 2020, evento di musica e intrattenimento in cui gli interessati potranno testare i nuovi modelli di fuoristrada. La stessa manifestazione si terrà dal 29 febbraio al 1° marzo a Canazei, Val di Fassa.

 

“Torna una nuova aggressione alla montagna. Altro che equilibrio, responsabilità, rispetto, sensibilizzazione, silenzio, sostenibilità. Parole che suonano come una colossale presa in giro”, continua la consigliera.

 

“Questo tipo di manifestazioni (gare e raduni di jeep, quod, motociclette, trial) possono trovare sedi più consone e meno impattanti. Richiameranno si tanta gente, ma è veramente questo il turismo che vogliamo? La montagna deve essere rispettata. Non si può pensare solo al riscontro economico delle manifestazioni, al denaro ora e subito. Dobbiamo sforzarci di pensare anche al domani, a quello che lasceremo ai nostri figli e nipoti che hanno diritto di poter godere come noi di un ambiente unico e prezioso, che il mondo intero ci invidia”.

 

“Ciò premesso, interrogo il presidente della Provincia di Trento e l'assessore competente per sapere:

 

1) se siano a conoscenza della due manifestazioni “ Suzuki 4x4 Hybrid Vertical Winter Tour 2020” che si terranno in Trentino nei prossimi mesi a San Martino di Castrozza e a Canazei;

 

2) chi le abbia autorizzate e come si articoleranno le prove dei mezzi a motore;

 

3) chi vigilerà affinché non si verifichino danni al patrimonio silvo pastorale come avvento a seguito della manifestazione dello scorso luglio;

 

4) come si inseriscono queste due manifestazioni nei principi enunciati dalle linee guida appena promosse dalla Provincia di Trento sugli eventi in montagna, in particolare la cultura del rispetto e del silenzio, della lentezza e dell’autolimitazione, l'incoraggiamento di approcci contemplativi, meditativi e conoscitivi;

 

5) se ritengano opportuno che si continuino a promuovere eventi di tale portata in un territorio di enorme pregio naturalistico, fragile e delicato;

 

6) quando verrà attivato il Tavolo permanente di confronto, previsto dalla delibera 2115 del 20 dicembre scorso, cui sottoporre la programmazione di eventi e manifestazioni, in modo che vengano valutate preliminarmente sotto i diversi profili;

 

7) come intendano arrivare all'auspicato obiettivo, sempre previsto in delibera, dell'accrescimento della consapevolezza dei turisti e, soprattutto, degli operatori turistici dell'importanza e del valore dell’ambiente naturale, che ricordiamocelo è la nostra casa”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 febbraio - 21:29

Attualmente le forze dell’ordine, con una staffetta, stanno trasportando il campione a Roma dove, entro le prossime 48 ore, l’Istituto superiore di sanità effettuerà l’ultima definitiva verifica. L'Azienda sanitaria: "Coloro che saranno classificati come contatti stretti, se la positività verrà confermata, saranno sottoposte a misure di isolamento e sorveglianza epidemiologica"

24 febbraio - 22:17
Un violento incidente è avvenuto intorno alle 21.30 tra via Manzoni e via Jacopo Aconcio, dove il conducente ha perso il controllo del mezzo per finire contro il semaforo e arrestare la corsa sul marciapiede
24 febbraio - 20:55

L'allerta è scattata intorno alle 15.30 a Madonna di Campiglio, quando un nube di fumo si è levata dall'albergo Des Alpes. Tempestivo e immediato l'arrivo anche dei vigili di fuoco di zona

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato