Contenuto sponsorizzato

Gli effetti del lockdown sulla qualità dell'aria. L'A22 si svuota e gli inquinanti calano: -50% di biossido di azoto e -64% di anidride carbonica

Nel periodo del lockdown primaverile i livelli di inquinanti presenti nell'aria e collegati al traffico lungo l'Autostrada del Brennero sono drasticamente diminuiti. Grazie agli strumenti a disposizione delle Agenzie provinciali per la protezione dell'ambiente, si è misurato un calo della concentrazione di biossido di azoto del 50%. In discesa anche i dati sul black carbon legato alla combustione dei motori, degli ossidi di azoto e dell'anidride carbonica

Pubblicato il - 14 dicembre 2020 - 12:04

TRENTO. In un anno caratterizzato dalle chiusure imposte dalla pandemia, la diminuzione della circolazione di auto e mezzi pesanti ha avuto conseguenze positive sulla qualità dell'aria che respiriamo. Uno studio condotto dalle Agenzie provinciali per la protezione dell'ambiente di Trento e Bolzano lo dimostra: nel periodo di lockdown, tra il 9 marzo e il 3 maggio, la concentrazione misurata a bordo strada di biossido di azoto si è ridotta di circa il 50% rispetto alla media dello stesso periodo del triennio precedente.

 

Che la qualità dell'aria fosse connessa al traffico non è certo una novità, ma i dati di quest'anno danno conto di una situazione piuttosto chiara. Meno auto circolano, meno inquinamento c'è nell'aria. Sempre nel periodo della chiusura primaverile, quando la prima ondata pandemica costrinse il governo ad adottare misure draconiane, il traffico lungo l'arteria del Brennero si è ridotto del 92% per i veicoli leggeri e del 42% di veicoli pesanti.

 

Questo, come detto, ha portato ad una riduzione del 50% di concentrazione di biossido di azoto, inquinante direttamente legato al traffico, valore attenuato mano a mano che ci si sposta dal bordo carreggiata fino al 40%, calo comunque molto significativo e riscontrato nelle stazioni di misura di fondo non direttamente esposte al traffico. Ossidi di azoto e anidride carbonica calano rispettivamente del 66% e del 64%, sempre in riferimento allo stesso periodo del triennio precedente.

 

BrennerLec, progetto nato in ambito europeo proprio per il monitoraggio dei livelli degli inquinanti nell'aria nei territori attraversati dall'Autostrada del Brennero, ha permesso di approfondire anche il comportamento del black carbon, componente del particolato che deriva sia dalla combustione dei motori sia dalla combustione della biomassa. Attraverso lo strumento dell'etalometro, collocato nella stazione di monitoraggio a bordo strada di Rovereto, è stato possibile distinguere queste due componenti, evidenziando come analogamente a quanto accaduto al biossido di azoto, anche il black carbon legato alle emissioni dei motori si sia ridotto di oltre il 57% in corrispondenza del lockdown primaverile.

 

Diverso il discorso per quanto riguarda la componente di black carbon legata alla combustione di biomassa, che in controtendenza ha subito un aumento del 5% rispetto al triennio precedente, dato verosimilmente collegato all'incremento dei riscaldamenti domestici per effetto della limitazione della attività lavorative e all'aumento della permanenza in casa.

 

Il report, intitolato “Valutazione dell'impatto delle misure per contrastare la pandemia di Covid-19 sulla qualità dell'aria lungo l'Autostrada del Brennero” (consultabile qui sotto), visti gli interessanti risultati, è stato inserito nel documento “La qualità dell'aria in Italia”, redatto dal Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 settembre
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 settembre - 12:20
L’obbligo di Green pass per andare al lavoro scatterà dal 15 ottobre. L’Italia è il primo Paese ad adottare una decisione di questa portata. [...]
Cultura
16 settembre - 11:29
A partire dal 15 novembre l'attuale direttore del Centro Servizi Santa Chiara lascerà il proprio incarico. Andrà il Lombardia dove sarà [...]
Cronaca
16 settembre - 11:28
Secondo quanto ricostruito dai carabinieri il socio di una ditta di autospurgo è stato travolto dal suo stesso mezzo che era stato parcheggiato in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato