Contenuto sponsorizzato

IL VIDEO. Lupi in Trentino, due nuovi cuccioli sul monte Baldo e un altro in Vigolana

Sul Baldo i due cuccioli sono la prima riproduzione della coppia che si è stabilita nella zona lo scorso anno. Diminuiscono gli avvistamenti e i danni degli orsi nel mese di ottobre 

CLICCA SULL'IMMAGINE PER VEDERE IL VIDEO
Pubblicato il - 12 novembre 2020 - 15:48

TRENTO. Due cuccioli di lupo sul monte Baldo e un cucciolo in Vigolana. A registrare le due nuove riproduzioni è il Servizio foreste e fauna della Pat.

 

Per quanto riguarda il lupo, nel mese di ottobre, si registra una sola predazione su domestico, un vitello. Sono state invece rinvenute sul campo diverse predazioni di prede selvatiche, come cervi, caprioli, camosci e mufloni.

Per quanto riguarda il Monte Baldo, i due cuccioli sono la prima riproduzione della coppia che si è stabilita nella zona lo scorso anno.

 

Sull'orso, invece, non ci sono particolari novità nello scorso mese. Alla fine di questo mese gli orsi sono molto grassi e hanno completato la ricrescita del pelo conseguente la muta annuale, che avviene in piena estate. Come di consueto per il periodo stagionale, gli indici di presenza (avvistamenti e altro) di ottobre sono gradualmente calati, così come sono nettamente diminuiti gli eventi di danno.

 

Si registra un investimento stradale di orso oltre ai due investimenti avvenuti a settembre. Come nei casi precedenti, anche nell’ultima collisione avvenuta nella zona di Dres, a Cles, l’impatto tra il veicolo e l’orso coinvolti è stato lieve. Testimonianze immediate e il successivo sopralluogo di un’unità cinofila specializzata del Corpo Forestale Trentino hanno confermato l’immediato e rapido allontanamento dell’animale investito, apparentemente illeso.

Passando infine alla lince, come già a settembre, anche in ottobre non si sono registrate segnalazioni relativamente a B132, esemplare maschio proveniente dalla Svizzera e stabilitosi in Trentino occidentale nell’ormai lontano 2008. Il recente controllo di una fototrappola ha tuttavia accertato un passaggio dell’animale in Val Lorina, sulle montagne di Storo, il 21 agosto scorso.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
06 dicembre - 15:11
La valanga, dicono gli operatori del soccorso alpino intervenuti sul posto, ha avuto un fronte di circa 30 metri ed una lunghezza di circa 300 metri
Cronaca
06 dicembre - 13:27
L'intervento è avvenuto nella zona di Racines in Alto Adige. Un autobus è rimasto bloccato a causa della neve
Economia
06 dicembre - 12:00
Via libera al nuovo intervento di sostegno al credito per agevolare, attraverso la garanzia della Provincia, il finanziamento di Confidi e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato