Contenuto sponsorizzato

A maggio i lupi trentini hanno dato alla luce le nuove cucciolate del 2021. Gli orsi nel pieno dell’attività riproduttiva

Nel mese di maggio due orsi "confidenti" sono stati allontanati con azioni di dissuasione dalla forestale, i plantigradi erano stati attirati vicino ai centri abitati soprattutto dalla presenza di pollai. Nello stesso periodo sono venute alla luce le prime cucciolate di lupo

Foto di Bruno Boz, Ivan Mazzon e Roberto Sacchet
Di T.G. - 24 June 2021 - 18:01

TRENTO. Il Servizio foreste e fauna ha pubblicato il consueto report mensile sull’attività dei grandi carnivori. A maggio si sono registrati diversi avvistamenti sia per quanto riguarda questi animali. 

 

Nei lupi, la femmina riproduttiva partorisce una volta l’anno, a maggio; nel mese appena concluso, quindi, sono venute alla luce le nuove cucciolate del 2021. Nell’ambiente alpino, i branchi di lupi sono generalmente costituiti da una coppia di lupi riproduttiva, da eventuali figli di annate precedenti che vivono ancora nel nucleo famigliare di origine e, da fine estate in poi, da cuccioli dell’anno ormai in grado di accompagnare i genitori sul territorio occupato dal nucleo famigliare.

 

Le femmine invece, in questa fase dell’anno, rimangono in tana, occupate dalle cure parentali, mentre il maschio e gli eventuali altri componenti del nucleo famigliare si occupano della caccia e del pattugliamento del territorio, frequentando il sito di parto con molta discrezione. Nel mese di maggio si sono registrati pochi avvistamenti e 12 eventi di danno, che hanno coinvolto ovicaprini, in particolare nel Primiero. Infine, il 6 maggio è stato investita e uccisa una lupa sulla SS12 a Marco di Rovereto.

 

Sul fronte degli orsi, contrariamente a quanto avvenuto nei mesi di marzo e aprile, dove la presenza dei plantigradi sul territorio trentino è stata poco percepibile, a maggio 2021 l’attività ursina si è fatta via via più cospicua sul versante degli avvistamenti e dei danni. Soprattutto dalla metà del mese in poi, infatti, sono stati numerosi i danni registrati. In particolare due orsi, identificati geneticamente, si sono resi protagonisti di ripetute incursioni su apiari e pollai, rispettivamente nella zona Ledro e Concei ma anche nel Tennese, Lomaso e nella zona della Val di Sole e della Val di Non-Altopiano della Paganella.

 

Due giovani animali, piuttosto confidenti, sono stati ripetutamente osservati nei pressi di centri abitati, frazioni o case isolate, attirati soprattutto da pollai, i quali, così come gli apiari o i rifiuti organici, tipicamente costituiscono una forte fonte di attrazione trofica per gli orsi. L’attività dei due individui maggiormente coinvolti in danni seriali e comportamenti confidenti ha più volte richiesto l’intervento del personale della forestale in azioni di presidio e dissuasione. A fronte di presidi che non hanno trovato riscontro (orsi non contattati), in altre occasioni è stato possibile mettere in atto azioni di dissuasione con l’ausilio di proiettili di gomma e cani da orso, allontanando gli orsi dai tentativi di intrusione in pollai in cui erano impegnati. La Pat coglie l’occasione per ricordare ai residenti la possibilità di richiedere all’amministrazione provinciale opere di prevenzione (recinti elettrificati) per mettere in sicurezza apiari, pollai o bestiame domestico.

 

A maggio la stagione riproduttiva dell’orso giunge all’apice. In questo periodo possono verificarsi uccisioni di cuccioli dell’anno ma anche di animali di altre classi di età, come confermato il 6 maggio alle Viote del Bondone, dove si sono rinvenuti i resti di un giovane esemplare di 88 chilogrammi, maschio, da poco ucciso e parzialmente consumato da un altro orso. Sempre a maggio si sono registrate ulteriori segnalazioni di orse accompagnate da piccoli dell’anno. Si invita a consultare l’apposita mappa che segnala le aree interessate, costantemente aggiornata, e ad adottare opportuni accorgimenti per evitare incontri ravvicinati a sorpresa, potenzialmente pericolosi, nel corso di escursioni nelle zone di presenza delle femmine.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
25 luglio - 06:01
La decisione del Cio è quella di inserire la disciplina nel programma della kermesse a cinque cerchi del 2026. Il via libera è arrivato a [...]
Cronaca
24 luglio - 19:49
In questi giorni a Trento si è parlato di aprire un “Ostello sociale”. Anche Rovereto sta discutendo la possibilità di rigenerare la [...]
Cronaca
25 luglio - 08:42
I carabinieri si trovavano sul posto per regolare la viabilità dopo che su quel tratto di strada era avvenuto un primo incidente. A un certo punto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato