Contenuto sponsorizzato

LE FOTO. Basse temperature, nebbia e umidità portano la galaverna: paesaggio incantato a Levico Terme

Nelle campagne di Levico Terme il termometro segna -12 e si forma la galaverna: goccioline d’acqua che da vapore acqueo passano a ghiaccio in sospensione nell’atmosfera e che poi si accumulano sulle superfici. Così il paesaggio viene coperto da una coltre bianca

Di T.G. - 08 gennaio 2021 - 18:54

LEVICO TERME. In questi giorni in Trentino si stanno registrando le temperature più basse dell’inverno. A Levico Terme per esempio, più precisamente nelle campagne a sud della città termale, sono stati toccati i -12 gradi.

 

Come spiega l’appassionato di meteorologia e climatologia Giampaolo Rizzonelli le temperature basse, la presenza di nebbia o comunque di un’umidità elevatissima e l’assenza di vento hanno permesso la formazione della galaverna. Un fenomeno che a Levico Terme non è così frequente.

 

LE FOTO. A Levico Terme il termometro segna -12 e si forma la galaverna

“Si tratta – spiega l’appassionato di meteorologia – di goccioline d’acqua che da vapore acqueo passano a ghiaccio in sospensione nell’atmosfera che poi si accumulano sulle superfici, in questo caso sugli alberi”. Con la presenza di questo fenomeno il paesaggio diventa incantato e tutto viene coperto da una coltre bianca.

 

La galaverna è simile alla brina benché si tratti di due fenomeni ben distinti quando si parla di brina infatti ci si riferisce un deposito di ghiaccio, formato prevalentemente da granuli, che si forma su superfici che tendono a perdere calore. Affinché si verifichi servono temperature sottozero e possibilmente un cielo sereno con assenza di vento. Come già anticipato invece, la galaverna è un deposito di ghiaccio che si forma in presenza di nebbia e con una temperatura inferiore agli zero gradi centigradi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 11:04

L’uomo non è l’unico essere vivente a intrecciare relazioni con le altre specie, per esempio corvi e lupi possono collaborare fra loro con gli uccelli che indicano ai carnivori la presenza di prede o carcasse. Ma non solo perché alcuni corvi sono stati visti giocare con i cuccioli del branco

20 gennaio - 05:01

La vicenda legata alla chiusura del quotidiano di via Sanseverino resta molto complicata: i giornalisti non sono in cassa integrazione perché non funziona come nel 1800 che il padrone chiude e buona notte. Gli abbonamenti sono stati convertiti con quelli del giornale fino a ieri concorrente senza possibilità di rimborso e non si capisce chi sia il direttore del sito (che Ebner e la proprietà altoatesina hanno detto di voler rilanciare) visto che intanto vi lavorano persone dell'Adige, dell'Alto Adige e un fortunato ex del Trentino

19 gennaio - 15:12

L’uomo accusato di spaccio era soprannominato “lo zio” e come se fosse un rider effettuava le consegne di droga in sella alla sua bicicletta. Grazie alle unità cinofile, oltre alla cocaina, sequestrati anche contanti e il materiale per il confezionamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato