Contenuto sponsorizzato

Prodotti agricoli: 2 milioni di euro di contributi per sostenere le imprese

Approvati oggi dalla giunta provinciale i criteri per la concessione dei contributi per il comparto lattiero caseario, orticolo e cerealitico. Le risorse servono alla realizzazione, l'ampliamento, l'ammodernamento delle strutture. Le domande vanno presentata da domani al 3 novembre.

Pubblicato il - 14 ottobre 2016 - 12:25

TRENTO. Quasi 2 milioni di euro per sostenere le imprese nel settore della trasformazione dei prodotti agricoli e della loro commercializzazione. La Giunta provinciale ha approvato questa mattina i criteri per la concessione dei contributi per il comparto lattiero caseario, orticolo e cerealitico e le domande per accedere al sostegno potranno essere presentate al servizio agricoltura da domani (15 ottobre) al 3 novembre 2016.
 

La misura, proposta dall'assessore all'agricoltura Michele Dallapiccola, è volta a sostenere le iniziative per la realizzazione, l'ampliamento, l'ammodernamento delle strutture compresi interventi al sistema di depurazione; le iniziative per rinnovare e innovare le attrezzature per la lavorazione, la produzione, la conservazione e l'inserimento nella gamma di nuovi prodotti di qualità; per favorire la commercializzazione riducendo i passaggi tra gli operatori della filiera anche operando interventi sui punti vendita.

 

Le risorse destinate sono pari a 1.883.500 euro. Possono presentare domanda cooperative, consorzi, associazione di produttori agricoli e società di capitali. Il contributo è pari al 40% delle spese ammesse ridotto al 30% nel caso di società di capitali; la spesa minima è pari a 30.000 euro e la spesa massima ammessa a 2 milioni di euro.

 

"Il bando - spiega l'assessore Dallapiccola - testimonia la particolare considerazione della Provincia per il settore lattiero caseario e l'intento di contrastare un'annata difficile che si è aperta con una crisi su base europea del prezzo del latte e con un semestre di difficile attivazione dei pagamenti Pac in agricoltura. A questa situazione di stagnazione di mercato si è voluto rispondere affiancando delle misure concrete. Dopo gli importanti investimenti nel campo della promozione e valorizzazione del latte e derivati nelle manifestazioni turistiche del Trentino, con ottime performance,  si è inteso accompagnare il completamento delle attrezzature e della ristrutturazione dei nostri stabilimenti di produzione con questo ulteriore canale di sostegno." 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 12 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 August - 12:11
Il grande giornalista e divulgatore scientifico Piero Angela è morto a 93 anni. Con Quark e SuperQuark ha rivoluzionato il modo di raccontare la [...]
Montagna
13 August - 11:02
Secondo la Provincia l’orsa F43 e il fratello M62 sono responsabili di circa un terzo dei danni da orso registrati nell’ultimo [...]
Montagna
13 August - 10:17
Una delle tante leggende "dolomitiche" narra che i puri di cuore possano scorgere un'anguana nelle acque del lago di Limites: per loro, tuttavia, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato