Contenuto sponsorizzato

''Love stories-A Sentimental Survey by Francesco Vezzoli'', l'arte sbarca su Instagram ai tempi del coronavirus

La pandemia ha silenziato il mondo dell’arte che vuole riprendere i suoi spazi. Fondazione Prada presenta dal 4 maggio 2020 sul proprio account Instagram “Love stories-A Sentimental Survey by Francesco Vezzoli”, a cura di Eva Fabbris
DAL BLOG
Di Alda Baglioni - 25 aprile 2020

Insegna arte al Bonporti con chaplin nel cuore

Non si può tornare come prima. La pandemia ha silenziato il mondo dell’arte che vuole riprendere i suoi spazi. Fondazione Prada presenta dal 4 maggio 2020 sul proprio account Instagram Love stories-A Sentimental Survey by Francesco Vezzoli”, a cura di Eva Fabbris.

 

Vezzoli, nato a Brescia, quarantanove anni, vive e lavora a Milano. L’artista vuole omaggiare attori ed attrici sul viale del tramonto.

 

In Biennale a Venezia più volte, Vezzoli, tra uncinetto ricamato su icone cinematografiche e videoarte, sostiene "vorrei che il mio lavoro fosse lo specchio dell’effimero mediatico”. Chissà cosa direbbe Quentin Tarantino.

 

I soggetti analizzati variano fra film cult e trash televisivi, per decostruire il linguaggio cinematografico. Riferimenti artistici a trecentosessanta gradi, Vezzoli affiancherà anche Lady Gaga in una performance artistica. “Love stories” è un progetto digitale che Francesco Vezzoli presenta su Instagram.

 

Si esplora attraverso il linguaggio dei social, lo stato emotivo amoroso e psicologico di una vasta comunità online. Nel 2004, “Comizi di non amore” aveva reinventato la tradizione del documentario e del cinema veritè contaminando modelli come “Comizi d’amore” (1965) di Pier Paolo Pasolini e “L’amore in Italia” di Luigi Comencini.

 

Attraverso i canoni televisivi del reality show ci si riappropria delle strategie comunicative di Instagram e si esperimenta un nuovo territorio di condivisione di idee e di impressioni sull’amore, il sesso, il futuro.

 

I follower di Fondazione Prada e utenti Instagram saranno invitati a scegliere tra le affermazioni proposte su cinquanta domande poste dall’artista. “Love stories” forza la natura effimera di Instagram e la trasforma in un luogo virtuale di indagine sociale e riflessione.

 

Ogni settimana vi saranno sondaggi che formeranno un nucleo tematico ispirato ad un’aria tratta da opere liriche di compositori come Wolfgang Amadeus Mozart in omaggio a Pasolini, brano musicale usato per “Comizi d’amore”.

 

Gli altri compositori scelti, tutti italiani, Vincenzo Bellini, Giacomo Puccini, Gioacchino Rossini, Giuseppe Verdi, per testimoniare l’incertezza, la sospensione ed il desiderio di ripartenza dell’Italia ferita al cuore.

“Love stories” progetto digitale dal 4 maggio 2020.

@fondazioneprada

#Vezzoli Love Stories

#fondazioneprada

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
20 aprile - 06:01
Secondo il Tribunale di Trento la Giunta Fugatti, per l’accesso alle graduatorie Itea, aveva imposto agli stranieri dei criteri discriminatori e [...]
Società
19 aprile - 20:51
Poco più di una settimana fa un ciclista nell'Alto Garda è stato scaraventato in un fosso dopo essere stato urtato da un [...]
Società
19 aprile - 12:25
Grazie alla sua passione per gli effetti speciali, Arakris_vfx riesce a trasformare ogni volta Borgo Valsugana nell'ambientazione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato