Contenuto sponsorizzato

Vasso Ovale, meteora della musica italiana

CRONACHE INATTUALI/4 L'inizio della carriera musicale di Vasso Ovale è folgorante e anche a Trento nasce un fan club. Il declino però è altrettanto rapido e si vocifera sia morto dopo un incidente stradale
DAL BLOG
Di Carlo Martinelli - 11 ottobre 2016
Giornalista, scrittore, ex libraio, campione di telequiz. E’ autore di “Storie di pallone e bicicletta“, “Un orso sbrana Baricco” e "Campo per destinazione - 70 storie dell'altro calcio"...

La traccia è labile. Settembre 1966, rubrica dei piccoli annunci del settimanale musicale Ciao Amici, allora per la maggiore. “Vogliamo dar vita, a Trento, ad un Vasso Ovale Fan Club. Siamo sole? Patrizia e Franca”.

 

Non vi sarà seguito, a quel che risulta a codesto cacciatore di notizie inattuali. Vasso Ovale, ovvero una delle tante storie curiose che rimbalzano dai mitici anni Sessanta.

 

Il suo vero nome è Basile Ovale, nasce nel 1945, a Castrignano del Capo, Lecce, Puglia. Il padre, greco, è musicista. E la musica conquista anche lui. Con il nome d’arte di Vasso Ovale debutta nel 1963. Il suo secondo singolo, “Pietà”, lo fa conoscere al grande pubblico.

 

Partecipa ad un programma televisivo di Mike Bongiorno, arriva al settimo posto della Hit Parade 45 giri alle spalle di “She loves you”, cantata da un gruppo inglese che comincia a farsi conoscere: i Beatles...

 

C’è chi pronostica una carriera folgorante a quel giovane cantante dalla voce notevole. Invece - pur sfornando ben nove singoli tra il 1963 e il 1968 - scivola in una sorta di anonimato. Di più. Diventa leggenda metropolitana.

 

Si diffonde la voce che sia morto in un incidente stradale. Invece è vivo e vegeto, in quel di Torino. Quando Claudio Scarpa, “storico” della musica pop e beat, lo intervista per la sua fanzine “Anni Sessanta” - numero 10 dell’aprile 1990 -  Vasso Ovale casca dalle nuvole. “Non ho mai smentito di essere morto perché non sapevo che qualcuno credesse fossi morto”.

 

Nel 1995 esce con un cd che raccoglie, con nuovi arrangiamenti, le sue canzoni degli anni ruggenti. Torna anche ad esibirsi,versione vintage o nostalgia che dir si voglia, dalle sue parti, in Piemonte. Sì, è  lecito pensare che il “Vasso Ovale Fan Club Trento” non sia mai nato.

 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.19 del 12 Novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

13 novembre - 12:49

I disagi provocati dalle precipitazioni nevose di questa notte sono diffusi su tutto il territorio provinciale. La possibile caduta di alberi e il pericolo valanghe ha portato alla chiusura di alcuni passi e tratti di strade provinciali. In Tonale la neve caduta ha raggiunto i 70 centimetri. Abbondanti fiocchi sono scesi in tutte le vallate del Trentino

13 novembre - 05:01

Massimo Kunle D'Accordi, giurista, ricercatore e consulente in materia di immigrazione è un profondo conoscitore della mafia nigeriana. Sua una delle ricerche più importanti sul fenomeno. Fondamentale l'attenzione messa dalle forze dell'ordine. "Sul piano locale - spiega - la penetrazione e il radicamento delle organizzazioni mafiose nigeriane dipenderà anche dalle azioni, sul piano sociale e della conoscenza, che il Trentino saprà attuare per fronteggiare il fenomeno"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato