Contenuto sponsorizzato

Vasso Ovale, meteora della musica italiana

CRONACHE INATTUALI/4 L'inizio della carriera musicale di Vasso Ovale è folgorante e anche a Trento nasce un fan club. Il declino però è altrettanto rapido e si vocifera sia morto dopo un incidente stradale
DAL BLOG
Di Carlo Martinelli - 11 ottobre 2016
Giornalista, scrittore, ex libraio, campione di telequiz. E’ autore di “Storie di pallone e bicicletta“, “Un orso sbrana Baricco” e "Campo per destinazione - 70 storie dell'altro calcio"...

La traccia è labile. Settembre 1966, rubrica dei piccoli annunci del settimanale musicale Ciao Amici, allora per la maggiore. “Vogliamo dar vita, a Trento, ad un Vasso Ovale Fan Club. Siamo sole? Patrizia e Franca”.

 

Non vi sarà seguito, a quel che risulta a codesto cacciatore di notizie inattuali. Vasso Ovale, ovvero una delle tante storie curiose che rimbalzano dai mitici anni Sessanta.

 

Il suo vero nome è Basile Ovale, nasce nel 1945, a Castrignano del Capo, Lecce, Puglia. Il padre, greco, è musicista. E la musica conquista anche lui. Con il nome d’arte di Vasso Ovale debutta nel 1963. Il suo secondo singolo, “Pietà”, lo fa conoscere al grande pubblico.

 

Partecipa ad un programma televisivo di Mike Bongiorno, arriva al settimo posto della Hit Parade 45 giri alle spalle di “She loves you”, cantata da un gruppo inglese che comincia a farsi conoscere: i Beatles...

 

C’è chi pronostica una carriera folgorante a quel giovane cantante dalla voce notevole. Invece - pur sfornando ben nove singoli tra il 1963 e il 1968 - scivola in una sorta di anonimato. Di più. Diventa leggenda metropolitana.

 

Si diffonde la voce che sia morto in un incidente stradale. Invece è vivo e vegeto, in quel di Torino. Quando Claudio Scarpa, “storico” della musica pop e beat, lo intervista per la sua fanzine “Anni Sessanta” - numero 10 dell’aprile 1990 -  Vasso Ovale casca dalle nuvole. “Non ho mai smentito di essere morto perché non sapevo che qualcuno credesse fossi morto”.

 

Nel 1995 esce con un cd che raccoglie, con nuovi arrangiamenti, le sue canzoni degli anni ruggenti. Torna anche ad esibirsi,versione vintage o nostalgia che dir si voglia, dalle sue parti, in Piemonte. Sì, è  lecito pensare che il “Vasso Ovale Fan Club Trento” non sia mai nato.

 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 12:15

La Uil invita quindi il vescovo Lauro Tisi a valutare la possibile di cedere quel patrimonio che la curia non intende più utilizzare. Alotti: "Sarebbe un'ottima scelta dal punto di vista ambientale e sociale. Una soluzione per interrompere il consumo di suolo, incentivare i lavori di edilizia pubblica, le ristrutturazioni, e aumentare in modo rilevante l’offerta di alloggi"

23 settembre - 06:01

A Castello Tesino, venerdì sera, i tre sindaci della zona hanno organizzato una conferenza (molto partecipata a dimostrazione del fatto che la gente vuole essere informata) sul lupo ma non hanno avuto il supporto di nessun tecnico o assessore provinciale e, inconsapevolmente, hanno riportato anche alcune cose assurde (come che nella zona gli esemplari sarebbero ibridi, falsità totale) e alla fine la figura migliore l'ha fatta l'ex assessore Dallapiccola, presente in sala, che almeno ha portato la sua esperienza

23 settembre - 10:49

E' successo questa mattina attorno alle 9. Sul posto gli agenti della polizia delle Giudicarie, la Croce Rossa e i vigili del fuoco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato