Contenuto sponsorizzato

Il 'Déjà vu' vissuto attraverso l'arte

L'universalità dell'arte attraverso "Superficie" l'opera di Giuseppe Capogrossi
Giuseppe Capogrossi – Superficie / Surface 399 – 1961 – Olio su tela (collezione MART)
DAL BLOG
Di Matteo Boato - 01 ottobre 2016

 Pittore, i suoi lavori sono presenti in molti paesi europei, in Giappone, Cina, Brasile, Stati Uniti e Russia. Ha al suo attivo installazioni, attività didattiche, scenografie, performance musicali, illustrazioni per bambini e per adulti. 

Ci sono opere e immagini che, pur essendo nuove, credo di aver già visto, che riconosco all'interno del panorama dei paesaggi vissuti nel passato e chissà come o perchè rimasti impressi nella retina o nel cuore.

 

Come la “mia” Populonia toscana, come uno scenario della Val di Sella in Trentino o una vista dall'alto della baia di Hong Kong.

 

Così per pura assonanza ho sentito molto famigliare anche questo lavoro di Capogrossi (collezione Mart) che mi guardava come un grande occhio. Famigliare: perchè sono le mie cellule. Anzi, è il paesaggio subatomico di cui è fatto (o visto che a detta dei fisici siamo pura energia, potrei dire “non fatto”) il mio inconsistente corpo.

 

L'arte, quando è davvero arte, è universale non perchè permetta di comunicare lo stesso concetto a tutti ma perchè, chiunque le dedichi un frammento di attenzione, trovi un appiglio vitale, personale e intimo.

(Giuseppe Capogrossi – Superficie / Surface 399 – 1961 – Olio su tela - collezione MART)

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 luglio - 05:01

L’assestamento di bilancio presentato dalla giunta Fugatti non convince, Rossi: “Pura propaganda, se poi non si stanziano i fondi le grandi opere rimarranno solo sulla carta, gli unici cantieri che sono stati avviati sono collegati alle opere pensate nella scorso legislatura”. Per gli imprenditori le chiusure domenicali provocheranno la fuga dei consumatori verso Bolzano e il Veneto

13 luglio - 08:07

Molto conosciuta e di rara sensibilità, Ierma è riuscita a spiegare la sua malattia ai bambini attraverso un libro "La Pazienza dei sassi". Tanti i messaggi di ricordo e di condoglianze: "Una persona speciale''

12 luglio - 16:32

In Italia la figura dell'autista soccorritore non è riconosciuta per legge come una categoria specifica. Per questo l'Aasi, Associazione autisti soccorritori italiani, ha scritto alle istituzioni chiedendo che al più presto si riconosca giuridicamente e professionalmente chi quotidianamente guida i mezzi di soccorso contribuendo a salvare vite

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato