Contenuto sponsorizzato

Klee, le piramidi di Giza e l'universo

Si parte dal dipinto di Klee per affrontare questioni legate agli studi di fisica astronomica e famose teorie che non ci vedono soli in questo universo
Paul Klee, Ad Parnassum, olio su tela, 100x128cm, Kunstmuseum, Berna
DAL BLOG
Di Matteo Boato - 02 dicembre 2016

 Pittore, i suoi lavori sono presenti in molti paesi europei, in Giappone, Cina, Brasile, Stati Uniti e Russia. Ha al suo attivo installazioni, attività didattiche, scenografie, performance musicali, illustrazioni per bambini e per adulti. 

È famosa la tesi di R. Bauval datata 1994 sulla correlazione tra le piramidi egiziane di Giza e le tre stelle centrali della costellazione di Orione (il discorso è estendibile a molte altre piramidi sud americane ed orientali).

 

Molto affascinante poi quanto sostenuta da alcuni studi di fisica astronomica: la costruzione delle piramidi risalirebbe a circa 12.500 anni fa e in quel momento l'attuale Egitto avrebbe ospitato una popolazione con tecnologie ingegneristiche superiori alle nostre attuali.

 

La storia dell'uomo avrebbe poi avuto uno scollamento, la civiltà sarebbe regredita o un cataclisma globale ne avrebbe cancellato in parte le tracce. Mi piace pensare che a Orione ci conoscano già e più in generale mi piace apprendere che possibilmente o meglio probabilmente non siamo soli in questo universo con milioni di pianeti sparsi per lo spazio, simili alla terra e perciò potenzialmente vivibili (come riferito nel 2016 dall'astronomia ufficiale).

 

Questo altrettanto famoso dipinto di Klee mi ricorda quanto siamo piccoli di fronte alla storia del nostro pianeta; quanto siamo arroganti nel considerarci unici e depositari del Sapere.

 

Guardiamo le piramidi e all'occasione pensiamo “noi uomini veniamo da lì” e non ci rendiamo neppure conto che la nostra attuale civiltà non è neppur lontanamente in grado di ricostruire un edificio di simile complessità e perfezione.

(Paul Klee, Ad Parnassum, olio su tela, 100x128cm, Kunstmuseum, Berna)

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 05:01

Ecco raccontata in immagini (utilizzando alcuni dei post dell'onorevole Cattoi) gli ultimi dieci giorni dei nostri parlamentari tra pollici alzati, selfie e un Sutto che, ormai convinto di essere diventato un emiliano romagnolo, scrive: ''Questa domenica in Emilia-Romagna mettiamo la croce anche sul rettangolo col nome di Lucia Borgonzoni''. Cia: ''Auspicavo che il nome del candidato sindaco fosse fatto senza attendere le elezioni ritenendo che tale scelta spettasse ad una valutazione puramente territoriale''

25 gennaio - 19:21

Bisesti conferma l'impegno della Giunta per trovare una soluzione al problema della carenza degli insegnati di sostegno, ma le consigliere Coppola e Ferrari vanno all'attacco: “In 6 mesi solo risposte vaghe e inadeguate, mentre il progetto per la formazione dei docenti con Unitn sembra ancora in alto mare”

25 gennaio - 20:22

Trento abbraccia il presidente della Repubblica, oltre 20mila persone collegate per ascoltare l’intervento del capo dello stato: “Il carisma dell’unità si traduce in fraternità verso tutti, senza pregiudizi né barriere, fraternità come valore universale”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato