Contenuto sponsorizzato

L'Aquilone e l'uomo: un presagio e un avvertimento

L'Aquilone, olio su tela dell'artista Fornara, sembra anticipare il destino del pianeta e il comportamento dell'uomo nel tempo
Opera di Carlo Fornara – L'Aquilone, olio su tela, 1902/1904 in questi giorni esposta fino al 9 ottobre al MART - I PITTORI DELLA LUCE – dal Divisionismo al Futurismo
DAL BLOG
Di Matteo Boato - 19 settembre 2016

 Pittore, i suoi lavori sono presenti in molti paesi europei, in Giappone, Cina, Brasile, Stati Uniti e Russia. Ha al suo attivo installazioni, attività didattiche, scenografie, performance musicali, illustrazioni per bambini e per adulti. 

Che paesaggio! Gelido e solcato da una creatura quasi angelica, che porta, a fatica, i suoi e forse anche i nostri peccati.

 

Gli alberi si protendono silenziosi al cielo. Sono tra gli ultimi capelli di questa stanca, stempiata terra che, esausta, non vede l'ora di eliminare il virus più persistente che l'abbia mai popolata: l'uomo.

 

In sintonia con quanto il film Matrix (1999) suggerisca, l'animale mammifero, primate, della specie Homo Sapiens di cui tutti noi facciamo parte (anche se più di qualcuno proprio non vi sembri un vostro simile) si comporta come una infezione e prolifera fino a sopprimere il suo organismo ospite ovvero il bello, e finito, globo terrestre.

 

Mi auguro il virus si ravveda, riconosca lo sfruttamento demenziale e insostenibile, la deturpazione oramai quasi onnipresente, per cambiare repentinamente e definitivamente rotta.

 

Altrimenti l'unica rotta possibile sarà di costruire, con gli ultimi respiri, un'arca gigantesca come quella di Noé, puntare verso lo spazio aperto, verso un pianeta della costellazione di Andromeda o di Cassiopea, e chiedere asilo ad una razza più intelligente della nostra. 


(Fornara C. - L'Aquilone, olio su tela, 1902)

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 luglio - 19:08
Un violentissimo nubifragio si è abbattuto sulla città nel pomeriggio, colata di fango e sassi a Mattarello. Criticità anche in Valsugana. Una [...]
Cronaca
27 luglio - 18:33
Aveva 44 anni e mamma di due bambini. Probabile un malore che si è rivelato fatale. Guglielmi: "Ci sono momenti e situazioni che non si vorrebbero [...]
Cronaca
27 luglio - 17:10
Sono stati analizzati 1.542 tamponi tra molecolari e antigenici. Ci sono 6 persone in ospedale, ma nessuno in terapia intensiva
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato