Contenuto sponsorizzato

Marcel Duchamp e Rrose Sélavy: due nomi per il maschile e il femminile che c'è in ognuno di noi

Volenti o nolenti, chi più in un lato chi più nell'altro, tutti abbiamo un lato maschile e un lato femminile. Felice Casorati col suo Ragazza a Pavarolo, parla di un qualsiasi essere umano impegnato nel vivere l'attimo
Felice Casorati, Ragazza a Pavarolo
DAL BLOG
Di Matteo Boato - 19 ottobre 2016

 Pittore, i suoi lavori sono presenti in molti paesi europei, in Giappone, Cina, Brasile, Stati Uniti e Russia. Ha al suo attivo installazioni, attività didattiche, scenografie, performance musicali, illustrazioni per bambini e per adulti. 

Marcel Duchamp (presente in tutti i musei del mondo per la sua non-scultura: Fontana / orinatorio) e Rrose Sélavy, nome che curiosamente e volutamente suona come il francese “Eros, c'est la vie” (cioè “Amore, questa è la vita”) o anche “Arroser la vie” (cioè “Brindare alla vita”) erano la stessa persona.

 

Semplicemente l'uno il nome vero di Marcel, l'altro uno dei suoi pseudonimi forse escogitato per confondere o confondersi, per marcare il suo lato femminile. Volenti o nolenti, chi più in un lato chi più nell'altro, ma mai univocamente di qua o di là a mio avviso, noi tutti abbiamo un lato maschile, esuberante, esplosivo, centrifugo, approssimativo, a volte demente; e un lato femminile, intimo, protettivo, catalizzante, sensuale, centripeto ma fortemente brioso, a volte demente.

 

Questo quadro di Felice Casorati, Ragazza a Pavarolo (collezione Mart) parla di un qualsiasi essere umano, uomo o donna che sia, impegnato nel suo vivere intensamente l'attimo.

Attimo che mentre lo si onora è già sfuggito, volato via, come l'ultimo nostro folle amore.

(Felice Casorati, Ragazza a Pavarolo, olio su tela, 1937 - collezione MART)

 

 

 

 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 settembre - 20:28

La vetta della classifica resta saldamente in mano al Nordest con Bolzano che si conferma prima e Trento al terzo posto. Belluno, invece, si piazza al 32esimo posto, penalizzato quasi in tutte categorie. Brilla, però, con 5 punti su 5, nella categoria Sicurezza e Legalità: un risultato migliore anche rispetto ai due capoluoghi del Trentino - Alto Adige

26 settembre - 21:01
La via sterrata è molto stretta e il conducente della vettura ha accostato per cercare di far passare il furgone. Nella manovra però l'auto è finita nella scarpata. In azione vigili del fuoco di zona e carabinieri 
26 settembre - 19:53

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è stato ospite questo pomeriggio del Festival dell'economia. Intervistato dalla giornalista Tonia Mastrobuoni assieme a Tito Boeri. Sulla vicenda Tridico ha affermato: ''Ho chiesto approfondimenti"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato