Contenuto sponsorizzato

'Senza titolo' e una vita in cui galleggiamo fra infinite dimensioni

L'opera di Cy Twombly sembra richiamare la Teoria delle stringhe: un'elegante teoria secondo cui galleggiamo in 11 dimensioni e quotidianamente ne perdiamo 7 che rimangono nascoste
Cy Twombly, Senza Titolo,1992 tecnica mista su legno 235 x 172.2 cm, Cy Twombly Foundation
DAL BLOG
Di Matteo Boato - 11 gennaio 2017

 Pittore, i suoi lavori sono presenti in molti paesi europei, in Giappone, Cina, Brasile, Stati Uniti e Russia. Ha al suo attivo installazioni, attività didattiche, scenografie, performance musicali, illustrazioni per bambini e per adulti. 

Cy Twombly mi affascina. Il titolo “Senza Titolo” di questo suo lavoro suggerisce che l'autore non volesse condizionare l'osservatore e forse neppure se stesso.

 

A me fa pensare all'uomo che vaga nel buio delle sue poche e vacillanti conoscenze della vita e del mondo. Mi fa pensare alla String Theory / Teoria delle Stringhe: teoria fisica globale, elegante, bellissima e da più decenni in fase di sviluppo in tutte le Università della terra.

 

Secondo questa teoria noi galleggiamo in un mondo a 11 dimensioni e perciò quotidianamente ce ne perdiamo 7, che ci rimangono semplicemente celate.

 

A mio modesto avviso se fosse davvero una teoria “elegante” dovrebbe proporre un mondo ad infinite dimensioni. Ma io non sono fisico, al massimo artista, di certo so che si spiegherebbe il significato di questo curioso dipinto e soprattutto, con almeno 7 dimensioni in più a disposizione, si spiegherebbero tante cose della mia vita che non ho ancora capito

(Cy Twombly, Senza Titolo,1992 tecnica mista su legno 235 x 172.2 cm, Cy Twombly Foundation)

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 novembre - 18:38

Sono stati analizzati 4.323 tamponi, 297 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 6,87%. Ci sono 460 pazienti nei normali reparti ospedalieri di cui 43 in terapia intensiva

26 novembre - 17:12

Con una crisi in atto, intere regioni che sono state in lockdown, il virus ancora molto presente e i decessi in aumento ha senso spingere per attivare il comparto della montagna che, giocoforza come qualsiasi ambito turistico, vive dell'assembramento altrimenti può anche non aprire, o non è meglio spingere compatti per ristori all'altezza delle perdite che ci saranno, prima di tutto per ristoratori, albergatori, artigiani e tutto il mondo della montagna prima che gli impianti che comunque dal pubblico hanno sempre avuto rassicurazioni 

26 novembre - 16:34

Una anziana di 82 anni è stata investita nella serata di mercoledì 25 novembre lungo la strada che dalla frazione di San Costantino porta a Fiè allo Sciliar. L'investitore, alla guida di un'automobile nera, si è dato alla fuga, non prestando soccorso alla malcapitata. La donna è stata portata in elicottero all'ospedale San Maurizio di Bolzano, dove le è stata constatata la rottura del femore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato