Contenuto sponsorizzato

Questa legge elettorale impedisce a Trentini e Altoatesini di scegliersi i rappresentanti. E' una porcata.

Il Governo ha posto la fiducia sulla legge elettorale, cioè sulla legge che permette ai cittadini di eleggere i propri rappresentanti in Parlamento. Lo ha fatto Mussolini nel 1923, questo è fascismo
Dal blog di Riccardo Fraccaro - 11 ottobre 2017 - 22:32

Il Governo ha posto la fiducia sulla legge elettorale, cioè sulla legge che permette ai cittadini di eleggere i propri rappresentanti in Parlamento. Lo ha fatto Mussolini nel 1923.

 

Questo è un atto fascista, perché non ci permette di proporre delle modifiche e di migliorare questa legge, una legge che tra le altre cose impedisce ai Trentini e agli Altoatesini di scegliere i propri rappresentanti. 

 

Con questa legge, ancora una volta, i capibastone nomineranno i propri lacchè e avremo un Parlamento fatto di persone che obbediscono a un capo e non ai cittadini. Ma soprattutto si favorisce la cosiddetta “ammucchiata”, quella che hanno sempre detto di voler eliminare, cioè i piccoli partitini che fanno il bello e il cattivo tempo.

 

Questa legge non favorisce né la governabilità, né tanto meno la rappresentatività del popolo italiano. È una porcata.

 

 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 21.00 del 18 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 19:26

Presentata il 10 settembre, a legislatura finita, la proposta decadrà automaticamente il 21 ottobre ma potrebbe bastare a far felice il mondo della caccia in chiave elettorale

18 settembre - 20:06

E' successo sopra il Lago di Cei. L'oggetto è stato spinto molto in alto, forse per riprendere il lago,tanto da essere stato avvistato dagli elicotteristi che lo hanno evitato ma hanno segnalato l'accaduto

18 settembre - 11:55

Il ruolo della presidente del Consiglio è ambito da molti e soprattutto, spiegano alcuni consiglieri, dal Patt. Non vi è alcuna normativa, però, che possa obbligare Coppola ad un passo indietro. "Se arrivano a chiedermi questo per sistemare i problemi in maggioranza è meglio che andiamo tutti a casa"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato