Contenuto sponsorizzato

Questa legge elettorale impedisce a Trentini e Altoatesini di scegliersi i rappresentanti. E' una porcata.

Il Governo ha posto la fiducia sulla legge elettorale, cioè sulla legge che permette ai cittadini di eleggere i propri rappresentanti in Parlamento. Lo ha fatto Mussolini nel 1923, questo è fascismo
DAL BLOG
Di Riccardo Fraccaro - 11 ottobre 2017

E' segretario alla Presidenza della Camera dei deputati, eletto in Trentino Alto Adige nel 2013 con il Movimento 5 Stelle

Il Governo ha posto la fiducia sulla legge elettorale, cioè sulla legge che permette ai cittadini di eleggere i propri rappresentanti in Parlamento. Lo ha fatto Mussolini nel 1923.

 

Questo è un atto fascista, perché non ci permette di proporre delle modifiche e di migliorare questa legge, una legge che tra le altre cose impedisce ai Trentini e agli Altoatesini di scegliere i propri rappresentanti. 

 

Con questa legge, ancora una volta, i capibastone nomineranno i propri lacchè e avremo un Parlamento fatto di persone che obbediscono a un capo e non ai cittadini. Ma soprattutto si favorisce la cosiddetta “ammucchiata”, quella che hanno sempre detto di voler eliminare, cioè i piccoli partitini che fanno il bello e il cattivo tempo.

 

Questa legge non favorisce né la governabilità, né tanto meno la rappresentatività del popolo italiano. È una porcata.

 

 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 04:01

Lo studio esclusivo condotto da 4 università (fra cui Trento) e dal Policlinico San Matteo di Pavia mostra cosa accadrà se le misure dell’ultimo Dpcm non dovessero frenare i contagi: “La crescita esponenziale dei positivi trascinerà con sé quella delle terapie intensive e dei decessi, le strutture sanitarie saranno messe in ginocchio

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 36.437 nuovi casi e 244 decessi. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato