Contenuto sponsorizzato

A dodici anni si cambia rotta e la Doc del Trentino arriva negli Usa

Una richiesta avanzata nel 2006 da quattro giovani enotecnici diplomati della Scuola enologica di S.Michele, direttori di altrettante cantine sociali del Trentino, a Giacinto Giacomini direttore generale di Cavit. Allora la risposta fu diversa
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 28 maggio 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Correva l’anno 2006. Quattro giovani enotecnici diplomati della Scuola enologica di S.Michele, direttori di altrettante cantine sociali del Trentino, chiesero a Giacinto Giacomini direttore generale di Cavit: ”E’possibile tutelare il Pinot Grigio che vendiamo negli Usa con la Doc Trentino?”.

 

Risposta: ”Quello che conta è il brand di Cavit”.

 

Al tempo venduto a 9 dollari a bottiglia, mentre la cantina Santa Margherita ne spuntava 16 vendendo Pinot Grigio dei vigneti di Roverè della Luna.

 

A distanza di 12 anni il direttore attuale di Cavit Enrico Zanoni ha deciso di marchiare con la Doc Trentino il 30% del Pinot Grigio venduto negli Usa.

 

Distinguendolo in questo modo da quello, pure trentino, marchiato Doc Venezia.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 marzo - 11:10

La notizia è stata confermata dall'Azienda sanitaria altoatesina a il Dolomiti. In Provincia di Bolzano i controlli sulle varianti sono estesissimi e a pochi giorni fa erano già 630 i casi di mutazioni trovati

01 marzo - 05:01

I dati si stanno invertendo anche sul quadro delle ospedalizzazioni. Grande differenza pure sulla gestione delle varianti. In provincia di Bolzano sono stati trovati 630 casi (31 di mutazione sudafricana e 220 di inglese) mentre in Trentino sono 4 i casi di inglese finora identificati 

28 febbraio - 14:32

Tra “poderia eser” e “orco can”, tra piazza Serra o la centralissima via Pennella, ci si fermerà alle fermate dell’intermodale o dell’Alba. Arriva in tavola Perzenopoly: il nuovo gioco creato dall’associazione culturale Forma Mentis Tridentinae nato dalla rivisitazione in chiave locale del famoso Monopoly

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato