Contenuto sponsorizzato

Abuso di posizione dominante, l'Ordine degli agronomi e forestali pronto a fare causa alla Fondazione Mach

Claudio Maurina, presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e forestali della provincia di Trento, conferma. Un seconda contestazione riguarda i finanziamenti erogati dalla Provincia di Trento a favore dei tre centri della Fem
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 07 settembre 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

La nave è partita, indietro non si torna. Claudio Maurina, presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e forestali della provincia di Trento, conferma con queste parole la decisione del cda di procedere legalmente contro la Fondazione Mach per abuso di posizione dominante.

 

Lo studio legale di Verona incaricato di istruire la causa sta vagliando una mole di documenti e fatti che attesterebbero un’indebita concorrenza esercitata dalla Fondazione in vari ambiti professionali. La seconda contestazione riguarda i finanziamenti erogati dalla Provincia di Trento a favore dei tre centri di attività della Fondazione Mach.

 

La duplice contestazione è stata ripetutamente fatta presente a presidente e direttore della Fondazione Mach tramite lettere ufficiali alle quali, dice il presidente Maurina, non è mai stata data risposta.

 

 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 09:04

E' successo questa mattina, non ci sono stati feriti ma le persone che si trovavano all'interno sono state soccorse dai vigili del fuoco. La linea è stata chiusa per consentire l'intervento dei tecnici 

18 novembre - 11:19

Canne fumarie coperte da neve, il rischio è che questa situazione crei un cattivo tiraggio del camino che impedisce la dispersione dei fumi di combustione in atmosfera, favorendo la concentrazione del pericoloso monossido di carbonio (CO) all'interno dell'abitazione

18 novembre - 09:30

L'incidente è avvenuto ieri sera poco dopo le 23 e sul posto si sono portati i vigili del fuoco, i carabinieri e i soccorsi sanitari. I tre giovani sono stati trasportati in codice giallo all'ospedale di Arco 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato