Contenuto sponsorizzato

Agrofarmaci natural, tante le difficoltà per le ditte a ottenere l'autorizzazione alla vendita

Il 60% della spesa necessaria per un nuovo prodotto è legata alla registrazione. La trafila burocratica e tecnica è la stessa di quella richiesta per un fitofarmaco di sintesi
Dal blog di Sergio Ferrari - 12 maggio 2019 - 21:57

Al convegno su “Prospettive degli agenti di biocontrollo in vigneto” che si è svolto l’8 aprile 2019 a Vinitaly si è parlato anche delle difficoltà che le ditte incontrano per ottenere l’autorizzazione alla vendita.

 

Ilaria Pertot, responsabile del Centro agricoltura, alimentazione e ambiente (C3A) cogestito da Fondazione Mach e Università di Trento, che ha svolto una delle relazioni di base, dice che il 60% della spesa necessaria per un nuovo prodotto è legata alla registrazione.

 

La trafila burocratica e tecnica è la stessa di quella richiesta per un fitofarmaco di sintesi, ma è resa talora impraticabile dall’elevato numero di analisi e valutazione del rischio richiesto quando le molecole della parte attiva del prodotto sono più di una.

 

A differenza di quanto succede per i prodotti di sintesi chimica che hanno un solo principio attivo. La legislazione vigente degli Usa è molto più semplice e incentivante.  

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 agosto - 19:31

Ancora una volta vengono lanciati dati diversi rispetto alla realtà. Se si uniscono i numeri fin qui raggiunti al punto nascite nel mese di agosto, i parti sono stati 14, in linea rispetto al trend che si è delineato da quando ha riaperto. Futura: "I numeri dovrebbero chiamare a una riflessione, senza pregiudizi ideologici. Due sono i fattori cruciali: la salute e la sicurezza di partorienti e nascituri e la professionalità del personale sanitario"

23 agosto - 18:04

L'aggressione è avvenuta 4 di agosto. Il prorettore è stato vittima di una aggressione al termine della prima giornata di un congresso a Durban. E' stato portato al pronto soccorso e a distanza di circa due settimane è riuscito a ristabilirsi quasi completamente

23 agosto - 19:15

Ad accorgersi è stata la segretaria del Partito che ha deciso di postare su Facebook un messaggio per l'autore del furto. "Potranno portare via una targa, ma non riusciranno a cancellare i valori, la passione e l'impegno per la democrazia delle donne e degli uomini del Pd del Trentino"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato