Contenuto sponsorizzato

Anche in Trentino i "vitigni resistenti" per ridurre la deriva dei pesticidi e per gli agriturismi

I quattro vitigni tolleranti alla botrite ottenuti dagli esperti della Fondazione Mach sono in prova nei vigneti toscani di Villa Banfi
Dal blog di Sergio Ferrari - 18 febbraio 2018 - 19:07

I vitigni resistenti a peronospora e oidio ottenuti nel secondo dopoguerra nella Stazione sperimentale per la viticoltura di Friburgo adottando metodi tradizionali di genetica classica si piantano anche in Trentino e sono consigliati dagli esperti della Fondazione Mach. Lo afferma Maurizio Bottura che dal 1° gennaio 2018 ha assunto l’incarico di coordinamento dell’Area Sperimentazione e Consulenza frutti-viticola del Centro per il Trasferimento tecnologico.

 

Si tratta di piccoli impianti situati al di fuori dell’area viticola da reddito del Trentino. Spesso realizzati da proprietari di case di abitazione confinanti con impianti intensivi di frutteto o vigneto allo scopo di creare una barriera naturale contro la deriva.

 

Altre volte si tratta di gestori di aziende agrituristiche che vogliono proporre agli ospiti vini provenienti da uve che non richiedono interventi anticrittogamici. I quattro vitigni tolleranti alla botrite ottenuti dagli esperti della Fondazione Mach sono in prova nei vigneti toscani di Villa Banfi. L’anno nuovo vedrà consolidarsi il rapporto con la ditta olandese impegnata con la FEM nel progetto denominato Chardonnay Plus.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 luglio - 13:11

Parliamo di errore perché non potrebbe essere altrimenti. Il presidente della Pat ha pronunciato queste parole questa mattina in consiglio provinciale illustrando l'assestamento di bilancio 2019-2021 ed è la frase è anche nel documento. ''Un miracolo che può riuscire solo all'assessore alla conosc(i)enza Bisesti'', commenta l'ex assessora Sara Ferrari. In realtà, si immagina, volessero scrivere Alta formazione professionale (e non università) 

22 luglio - 12:08

Lo slogan è : "Ali per volare, radici per amare". La nuova associazione ha come obiettivo quello di ascoltare e aiutare le persone che stanno vivendo una situazione di disagio ma anche attività di sensibilizzazione, approfondimento e valorizzazione. Già in cantiere il primo “Festival AMOHABIA: il festival della donna indipendente”

22 luglio - 13:32

Un presidente molto prudente nel rispondere alle opposizioni su quanto avvenuto nella notte tra domenica 14 e lunedì 15 luglio, quando l'orso è stato catturato ma è scappato. Fugatti ammette di aver esagerato quando si era spinto a chiedere le dimissioni di Ugo Rossi per incapacità gestionale

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato