Contenuto sponsorizzato

Arriva il mega convegno sul castagno in Trentino ma la Cooperativa trentina non è stata coinvolta?

L'evento si tiene ogni 4 anni in un posto diverso ma la Cooperativa castanicoltori del Trentino, che rappresenta tutte le zone castanicole e ha sede in Valsugana, al momento rimane esclusa
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 07 aprile 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

I castanicoltori delle diverse zone del Trentino aderiscono ad associazioni locali divise non solo geograficamente ma anche nelle iniziative intraprese e nei progetti. Chiuse come i ricci delle castagne. Lo dimostra il 7° convegno sul castagno che si terrà in Trentino dal 23 al 26 ottobre 2018.

 

Fulvio Viesi, rappresentante dell’Associazione castanicoltori di Castione, ha chiesto alla società Ortoflorofrutticola italiana (SOI) tramite l’Associazione Nazionale Città del Castagno che l’evento (si svolge ogni 4 anni cambiando ogni volta la regione ospitante) fosse affidato al Trentino.

 

La richiesta è stata accettata. La parte scientifica sarà gestita dalla Fondazione Mach. Il comune di Pergine Valsugana per iniziativa dell’APT di distretto metterà a disposizione il teatro e l’ospitalità presso alberghi e strutture recettive della zona. Stupisce il fatto che a tutt’oggi (fine marzo 2018) la Cooperativa castanicoltori del Trentino, che rappresenta tutte le zone castanicole e ha sede in Valsugana, non sia stata finora coinvolta.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

12 novembre - 13:53

In 10 anni spesi oltre 1,6 milioni di euro per borse di studio e contributi per soggiorni studio all'estero in favore dei figli di personale tecnico e amministrativo e dei collaboratori esperti linguistici. Per l'accusa, questi sussidi, sono stati erogati in maniera illegittima provocando un danno erariale, pertanto a risponderne sono stati chiamati due dipendenti dell'Università che hanno sottoscritto l'accordo in questione 

12 novembre - 13:12

E' avvenuto sull'Altopiano della Vigolana, dove il giovane risiedeva. Pedinato dai finanzieri, è stato fermato e ha tentato la fuga. La perquisizione dell'auto e della casa hanno così portato al rinvenimento di 7 etti di fumo, 15mila euro e due lingotti d'oro. Il soggetto era stato protagonista dell'efferato pestaggio di un militare al di fuori di un noto locale valsuganotto. Arrestato

12 novembre - 05:01

“Bene, è arrivata una nuova pollastrella” , sono queste le parole che Hope (nome di fantasia per motivi di sicurezza) ha sentito la mattina che ha capito di essere stata venduta alla mafia nigeriana. Aveva appena 18 anni quando è successo. E' stata costretta a spogliarsi, a farsi valutare come un oggetto all'asta da Madame, colei che si occupa del business nigeriano. Poi è finita sulla strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato