Contenuto sponsorizzato

Per battere la Drosophila vanno bene anche i prodotti tossici?

AGRIPUNTURA/ Remo Paterno, presidente del consorzio ortofrutticolo Bassa Valsugana e del consorzio interregionale ortofrutticolo Cio Serene Star ha chiesto una deroga per l'utilizzo del prodotto. La tossicità in questo caso passerebbe in secondo piano rispetto ai danni causati dal moscerino dei piccoli frutti
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 15 settembre 2016

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

In merito alla conclamata pericolosità del Dimetoato, unico insetticida efficace contro il moscerino cinese delle ciliegie (Drosophila Suzukii) Remo Paterno, presidente del consorzio ortofrutticolo Bassa Valsugana e del consorzio interregionale ortofrutticolo Cio Serene Star, ricorda che negli anni ’70-’80 i frutticoltori della Val di Non usavano ripetutamente formulati commerciali a base di Dimetoato dopo l’allegagione per prevenire la rugginosità delle mele Golden.

 

La tossicità del Dimetoato passava in secondo ordine. All’inizio della primavera 2016 Remo Paterno, nella duplice carica presidenziale, ha inviato all’assessore provinciale all’agricoltura una lettera nella quale sollecitava la richiesta di deroga all’utilizzo del Dimetoato contro la Drosophila Suzukii da inviare tempestivamente al Ministero della salute. La lettera non ha avuto risposta. Le altre Op del Trentino non si sono fatte promotrici di analoga petizione.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 marzo - 13:13

Gli esercizi pubblici sono in sofferenza per le limitazioni imposte per fronteggiare la curva del contagio da Covid. I presidenti Fabia Roman e Massimiliano Peterlana chiedono un cambio di passo, anche per quanto riguarda le vaccinazioni: "Puntare con maggior forza su una campagna a tappeto che permetta all’economia di normalizzarsi"

04 marzo - 16:16

L'esame prevede un colloquio orale, che partirà dalla discussione di un elaborato il cui argomento sarà assegnato a ciascuna studentessa e a ciascuno studente dai Consigli di classe entro il prossimo 30 aprile         

04 marzo - 16:05

Dopo aver cercato di fermare la caduta di una compagna di escursione, altre due persone di una comitiva alpinistica sono finite in un canale, ruzzolando per un centinaio di metri. L'episodio è avvenuto nel Comune di Recoaro Terme, nel Vicentino

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato