Contenuto sponsorizzato

BLOG. La Fondazione Mach si converte al biologico

L’attenzione per l’agricoltura biologica da parte dei dirigenti della Fondazione Mach è aumentata, ma solo negli ultimi due anni. Un piano reso possibile da Consorzio vini trentini, Cantine Spumante Ferrari e Consorzio Vignaioli trentini, ma anche dalla Giunta provinciale
Dal blog di Sergio Ferrari - 28 settembre 2018 - 21:06

L’attenzione per l’agricoltura biologica da parte dei dirigenti della Fondazione Mach è aumentata, ma solo negli ultimi due anni.

 

Tanto da far dire al presidente Andrea Segrè in una recente intervista rilasciata ad un settimanale agricolo nazionale che grazie al suo intervento gli addetti al settore biologico sono aumentati di numero.

 

Un resoconto  fornito dal responsabile del dipartimento Ambiente e Agricoltura di montagna istituito nel 2017, conferma che nel corso del biennio sono entrati a far parte del personale attivo del dipartimento tre tecnici a tempo determinato che seguono il settore agricoltura biologica.

 

L’assunzione è stata resa possibile da finanziamenti pervenuti da Consorzio vini trentini, Cantine Spumante Ferrari Consorzio Vignaioli trentini, ma anche dalla Giunta provinciale.

 

Al gruppo storico che si occupa da molti anni con positivi risultati di agricoltura biologica ed è composto da cinque dipendenti di ruolo si sono aggiunti due tecnici del Centro trasferimento tecnologico distolti dall’incarico che svolgevano nel comparto viticolo. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 agosto - 14:25

L'avventura con la loro società è iniziata circa tre anni fa. I due giovani della Vallagarina, Mattia Cristoforetti e Giovanni Tava, hanno macinato moltissimi successi ed  hanno deciso di utilizzare il loro lavoro anche per aiutare i bambini. Per questo è iniziata la collaborazione con la fondazione Tog per la cura e la riabilitazione dei bambini con gravi patologie neurologiche

19 agosto - 16:01

Gettatosi da una falesia alta 10 metri a Torre dell'Orso, nel leccese, un giovane trentino si è lesionato la zona cervicale. Trasportato immediatamente all'ospedale Vito Fazzi di Lecce, si attende di capire che danni possa aver riportato. Cauti i medici 

19 agosto - 06:01

Pubblichiamo in esclusiva dei dati molto significativi sul reale andamento della struttura della Val di Fiemme che smentiscono molto di quanto sentito sino ad oggi. Nel punto nascite si è eseguito nel 25% dei casi il taglio cesareo quando non ci sono emergenze e per  l'Organizzazione Mondiale della Sanità un tasso superiore al 15% è indicativo di ''un uso inappropriato della procedura'' motivato da ''carenze organizzative, medicina difensiva, (...) scarso supporto alla donna da parte del personale sanitario nel percorso di accompagnamento alla nascita''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato