Contenuto sponsorizzato

Calo della produzione delle mele in Europa, a Prognosfruit dati sottostimati

Franco Benamati direttore commerciale del Consorzio CIO spiega che i Paesi europei riuniti a Lerida non hanno voluto esagerare nel quantificare le perdite di produzione forse per indurre le autorità di Bruxelles ad aumentare dell’1% il fatturato di riferimento
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 03 settembre 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

La produzione di mele in tutti i Paesi frutticoli dell’Unione Europea sarà quest’anno inferiore a quella del 2016. Le percentuali di calo previste in occasione di Prognosfruit che si è svolta l’11 agosto a Lerida (Spagna) prima delle recenti grandinate sono diverse, come risulta dal seguente elenco.

 

Totale Europa: -21; Polonia -29; Italia -23; Francia –8: Germania -46; Spagna -8; Alto Adige -7; trentino -61; altre regioni italiane -17. La produzione prevista in Europa ammonterebbe a 9,34 milioni di tonnellate a fronte di 11,78 milioni di tonnellate della stagione 2016.

 

Franco Benamati direttore commerciale del Consorzio CIO esprime in proposito la seguente perplessità: i rappresentanti dei vari Paesi europei riuniti a Lerida non hanno voluto esagerare nel quantificare le perdite di produzione. Forse per indurre le autorità di Bruxelles ad aumentare dell’1% il fatturato di riferimento per il finanziamento dei piani di azione delle organizzazioni di produttori. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 febbraio - 05:01

Secondo alcune stime, procedendo con questo ritmo, il Trentino completerà la campagna vaccinale dopo l’estate del 2023. Il ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Padova: “L’impressione è che alcuni territori abbiano già raggiunto il limite giornaliero di dosi che riescono a somministrare”. Intanto dai portali nazionali le somministrazioni di AstraZeneca sarebbero ferme, in Trentino, ma non è così: ecco perché  

24 febbraio - 17:13

Il Gruppo di Ferrovie dello Stato prepara la ripartenza post-Covid, dopo aver dovuto rimodulare il servizio a causa delle restrizioni. "Le Frecce allargheranno la rete anche alle città medie e piccole e alle località turistiche. Tra le opere prioritarie il primo lotto della Brennero-Fortezza-Ponte Gardena"

25 febbraio - 08:31

La Commissione europea avrebbe chiesto spiegazioni alla Germania per l'inasprimento dei controlli alle frontiere. Un'iniziativa cui ha fatto seguito quella dell'Austria, ragione per cui la situazione al valico del Brennero è  critica

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato