Contenuto sponsorizzato

Cimice asiatica, aperto un tavolo di crisi per trovare contromisure

La Fondazione piemontese Agrion (agricoltura, ricerca e innovazione) nel corso di una audizione davanti alla Commissione agricoltura del Senato ha avanzato due proposte, mentre si è tenuto anche un incontro molto affollato alla Camera di commercio di Verona
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 09 dicembre 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele. Ha vinto la Penna d'Oro nel 1988

Nell’ultima settimana di novembre la cimice asiatica ha tenuto banco a livello nazionale in due importanti occasioni.

 

La Fondazione piemontese Agrion (agricoltura, ricerca e innovazione) nel corso di una audizione davanti alla Commissione agricoltura del Senato ha avanzato due proposte: autorizzare in deroga l’introduzione di parassitoidi non autoctoni da Paesi esterni all’Italia; creare un coordinamento nazionale tra università, centri di ricerca e sperimentazione ed istituzioni.

 

Un vero e proprio tavolo di crisi sostenuto finanziariamente dallo Stato. Alla Camera di commercio di Verona si è svolto un affollatissimo incontro tecnico sullo stesso argomento.

 

La strategia di intervento, è stato detto, deve agire su più fronti. Utilizzando difese attive, lotta integrata e passiva, reti anti-insetto che agiscono da barriera. L’insetto preferisce i filari di bordura dei frutteti. Occorre controllare anche le  siepi e il verde vicino.

 

Il monitoraggio va fatto nell’orario in cui la cimice è meno mobile, tra le 4 e le 6 del mattino. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 ottobre - 20:26

Dal Centro Sociale Bruno ai sindacati di Cgil, Cisl e Uil, passando per tutto l’arco politico che va dai partiti di sinistra a quelli del centrosinistra-autonomista fino ad arrivare al movimento di Fridays for Future. È una manifestazione variegata e colorata quella andata in scena oggi a Trento in sostegno del popolo curdo

16 ottobre - 17:00

Un detto ladino che compare sulle bustine dello zucchero in val di Fassa e sul quale si trova anche il marchio della locale Azienda per il turismo. Detti che però ritornano a far discutere e diventano virali sui social per l'indignazione di diverse persone in modo trasversale

16 ottobre - 18:26

La Regione Veneto è intervenuta con un comunicato spiegando che la predazione è avvenuta perché ''l'energia erogata era assente o insufficiente, la recinzione era appoggiata al guard-rail quindi la corrente scaricava a terra, l'altezza era insufficiente (70/80 centimetri), non seguiva l'andamento del terreno, vi erano aperture di 30/40 centimetri''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato