Contenuto sponsorizzato

Da 51 anni a questa parte è Sergio Baroni il punto di riferimento per vischio, agrifoglio e altri addobbi

Sulla bancarella saranno in vendita 13 tipi di vischio innestati su altrettante specie di pianta: oleandro, rosa, lillà, per citar le più recenti
Dal blog di Sergio Ferrari - 22 novembre 2018 - 20:44

A partire dal 24 novembre Sergio Baroni, già responsabile del verde urbano del Comune di Rovereto, inizierà la vendita prenatalizia di vischio, agrifoglio e altri addobbi vegetali occupando per il 51° anno consecutivo il banchetto situato all’angolo tra Corso Rosmini e via Stoppani.

 

Alcune anticipazioni sulla qualità dell’offerta di quest’anno. L’agrifoglio non è mai stato così bello.

 

Il vischio ha assunto il colore bianco delle bacche a fine ottobre.

 

Sulla bancarella saranno in vendita 13 tipi di vischio innestati su altrettante specie di pianta: oleandro, rosa, lillà, per citar le più recenti. Non è ancora riuscito l’innesto del vischio sull’agrifoglio.

 

A proposito di agrifoglio: le piante coltivate nei due orti giardino di Lizzanella e Lizzana di 2.000 e 3.000 metri quadrati sono circa 150. A portare le bacche rosse sono le piante femminili. Le piante maschili che forniscono polline sono presenti in proporzione di 1 a 20. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 dicembre 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 dicembre - 16:12

All'aeroporto il presidente della Provincia Maurizio Fugatti assieme al capo dello Stato Sergio Mattarella

18 dicembre - 13:18

La sostanza stupefacente veniva acquistata attraverso internet utilizzando il "Darkweb" e successivamente veniva spostata in Italia con l'utilizzo di camion. E' la prima volta che in tre mesi un reparto investigativo riesce a raggiungere risultati simili

18 dicembre - 15:13

I tre, un libico e due algerini, non tutti in regola, sono stati fatti scendere alla stazione di Ora e con l’ausilio di un’altra pattuglia sono stati accompagnati presso la Sezione Polizia Ferroviaria di Bolzano. Sono stati ​segnalati alla competente Autorità Giudiziaria per furto aggravato

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato