Contenuto sponsorizzato

Dalla confusione sessuale alla peronospora e alla difesa fitosanitaria, Mauro Varner vince il premio 'benemerito della viticoltura'

Il perito agrario e coordinatore tecnico alle cantine Mezzacorona è meritatamente tra gli assegnatari del premio attribuito dall'Ente fiera di Verona. Diplomato all'ITA di S. Michele all'Adige è tra i massimi esperti a livello internazionale in diversi ambiti
Il perito agrario Mauro Varner
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 16 aprile 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Il perito agrario Mauro Varner, coordinatore del gruppo di tecnici che fa capo alle cantine Mezzacorona e svolge attività di consulenza a favore dei viticoltori associati, è tra gli assegnatari del premio Angelo Betti benemerito della vitivinicoltura 2017 attribuito dall’Ente Fiera di Verona a personalità che a livello nazionale e nelle regioni di riferimento si sono rese meritevoli per il servizio svolto a favore della vitivinicoltura.

 

Diplomato all’ITA di S.Michele all'Adige, Mauro Varner ha svolto attività di consulenza quale dipendente dell’Esat fino al 2000, quando è passato al Gruppo Mezzacorona. Nei primi anni ’90 ha lanciato per primo il metodo della confusione sessuale tramite feromoni per il controllo della tignola e tignoletta dell’uva, dopo averlo provato nelle alberate e nei vigneti prossimi a Mezzocorona.

 

Si è occupato per anni di peronospora della vite acquisendo una notevole conoscenza teorica ed esperienza pratica che lo collocano a buona ragione tra i massimi esperti anche a livello internazionale. E’ responsabile del progetto viticoltura integrata superiore promosso dal Consorzio vini trentini. Segue da quasi due decenni la gestione delle aziende viticole siciliane di proprietà del Gruppo Mezzocorona, soprattutto per quanto riguarda la difesa fitosanitaria

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 gennaio - 19:51

Sono 250 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 37 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 2 decessi, ma si aggiungono le 30 vittime in Rsa. Sono 47 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

24 gennaio - 17:45

Sale il numero dei pazienti in ospedale, stabile quello delle terapie intensive. Altri 2 decessi. Sono state registrate 7 dimissioni e 39 guarigioni nelle ultime 24 ore

24 gennaio - 17:44

Una tragica dimenticanza, un vuoto comunicativo che aggiorna ulteriormente il difficile bilancio dell'emergenza coronavirus in Trentino. Oggi il report riporta di altri 2 decessi, ma il totale sale a 726 vittime nella seconda ondata di Covid-19 e si porta a 1.196 morti da inizio epidemia a seguito di una verifica interna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato