Contenuto sponsorizzato

Dimissioni motivate dalla cooperativa Sant'Orsola

La preannunciata volontà di qualche associato di interrompere il rapporto di fiducia ha portato l'azienda ad indire due assemblee
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 03 ottobre 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele. Ha vinto la Penna d'Oro nel 1988

La ritrosia dei produttori di fragole e piccoli frutti soci della cooperativa Sant’Orsola a prenotare piante per la stagione 2019 e la preannunciata volontà di qualche associato di interrompere il rapporto di fiducia hanno indotto la dirigenza ad indire due assemblee estemporanee.

 

Mancando un resoconto degli incontri, contrariamente a quanto succedeva in passato, l’unica fonte informativa è rappresentata da qualche socio che non accetta il clima di soggezione imposto dai vertici della cooperativa.

 

Significativa la frase pronunciata nella riunione che si è svolta a Pergine: "Voi siete dipendenti, non soci". Altrettanto rivelatrice è la testimonianza che a Pergine hanno preso la parola solo tre soci.

 

Nella riunione che si è svolta a Telve nella Bassa Valsugana non ci sono stati interventi. A proposito di dimissioni, sono poche quelle presentate con lettera raccomandata entro il 30 settembre. Potranno essere di più le dimissioni di fatto da parte di soci che decideranno di abbandonare la produzione a partire dalla stagione 2019.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 19:21

Fototrappolato dal forestale Tommaso Borghetti pochi giorni fa sui Lessini il maschio alfa giunto dalla Slovenia e unitosi alla femmina alfa (li si riconosce perché alzano la zampa entrambi per segnare il territorio GUARDA I VIDEO) nel 2012 spiega come la dispersione sia il segreto del successo di questi animali. ''Uno dei suoi figli nati sulle nostre montagne è stato avvistato in Slovenia. Ha fatto il percorso inverso a lui, mentre una femmina, sempre slovena, è arrivata a Paneveggio''

20 ottobre - 18:50

I sinistri a catena si sono verificati all'altezza dello svincolo che dalla strada che da Dermulo va verso Sanzeno gira per Coredo

20 ottobre - 16:05

L'uomo, un 35enne del Centro Italia, andava spesso in Val Rendena in vacanza. Poi si armava di zainetto e scarpe da trekking e invece che andare per funghi o mirtilli raggiungeva le sue piante di cannabis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato