Contenuto sponsorizzato

Dopo la tempesta Vaia che ha distrutto ettari di abete rosso, sorgono 100 castagneti

La calamità naturale ha arrecato gravi danni sul colle di Tenna. La quantità di legname abbattuto ammontava a 11.000 metri cubi. Sono 2 gli ettari adibiti a castagneto da frutto
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 08 giugno 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

La tempesta Vaia ha arrecato danni gravi ai 20 ettari di bosco di abete rosso che coprivano il colle di Tenna in località Alberè.

 

La quantità di legname abbattuto ammontava a 11.000 metri cubi.

 

In accordo con il direttore del distretto forestale Alta Valsugana la rappresentante del comune di Tenna Loredana Camin nei mesi successivi all’evento ha riunito due tavoli di lavoro, uno tecnico l’altro formato da censiti, per stabilire secondo quali modalità e con quali specie forestali ripristinare il bosco devastato.

 

Sono state formulate diverse ipotesi ancora in fase di definizione. Nel frattempo si è deciso di realizzare su una superficie di 2 ettari un castagneto da frutto con 100 piante di marroni. I lavori sono quasi del tutto ultimati.

 

Il comune dovrà decidere il piano di manutenzione e di fruizione del castagneto oltre alla funzione produttiva.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 agosto - 05:01

In un Paese come la Germania sono gli stessi elettori a pretendere serietà dai loro rappresentanti e così per il numero 1 della Repubblica Federale tedesca non c'è stato altro da fare (soprattutto in questo momento difficile dove il Covid sta tornando e in Spagna e Francia si parla già di seconda ondata). In Italia, le cose, vanno diversamente

09 agosto - 08:59

Una forte scossa di terremoto con epicentro la località tirolese di Landeck è stata avvertita nella serata di sabato 8 agosto. Secondo l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia avrebbe raggiunto una magnitudo di 3.6

09 agosto - 08:11

Si tratterebbe di una uscita autonoma, il giovane è stato trasportato in gravi condizioni in ospedale 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato