Contenuto sponsorizzato

Drosofila, parassitoidi asiatici per combatterla. Aurorafruit chiede di abolire il divieto di importarli

Scopo dichiarato dal presidente della cooperativa Luciano Mattivi è coinvolgere il maggiore numero possibile di portatori di intesse sul tema
Dal blog di Sergio Ferrari - 08 febbraio 2019 - 17:39

Il testo di una relazione di scienziati svizzeri presentata ad un recente convegno sulla difesa dalla drosofila tramite parassitoridi importati dall’Asia sarà consegnato dal direttivo della cooperativa Aurorafruit al presidente del Consiglio regionale del Trentino Alto-Adige.

 

Scopo dichiarato dal presidente della cooperativa Luciano Mattivi è coinvolgere il maggiore numero possibile di portatori di intesse sul tema in oggetto per ottenere dagli istituti di ricerca regionali e nazionali un potenziamento delle indagini propedeutiche alla richiesta di autorizzazione all’introduzione da Paesi orientali di parassitoidi dotati di efficacia e capacità di adattamento.

 

Interpellato sull’argomento Claudio Ioriatti, responsabile del Centro per il trasferimento tecnologico della Fondazione Mach, ribadisce affermazioni già fatte in precedenti occasioni. Ioriatti è in contatto con colleghi entomologi di tutto il mondo. Quanto da lui espresso assume quindi maggiore autorevolezza. In Italia l’unico istituto autorizzato ad occuparsi di lotta biologica alla drosofila -ma il discorso vale anche per altri fitofagi- è il CREA di Firenze con il quale la Fondazione Mach collabora da tempo.

 

A prescindere dai risultati, però, solo una modifica delle norme attuali tassativamente restrittive consentirebbe di inoltrare richiesta di importazione e diffusione di organismi estranei all’ecosistema nazionale.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 aprile 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 aprile - 06:01

Mirko (nome di fantasia) sta terminando la quinta elementare. Ha passato cinque anni infernali con due compagni che lo hanno deriso e picchiato. ''Tutto è iniziato in prima elementare – ci racconta la madre – quando per dei problemi posturali ha iniziato ad indossare delle scarpe ortopediche, non così differenti a livello estetico da quelle degli altri ma è bastato a farlo prendere di mira”.

19 aprile - 09:24

Sono state trovate cento tonnellate di materiale illecitamente stoccato, tra cui rifiuti molto pericolosi sparsi e in balia delle intemperie . Un trentino di 59 anni, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria 

19 aprile - 09:45

Un'auto che viaggiava in direzione di Riva del Garda ha invaso la corsia opposta e si è scontrata con un altro mezzo. Dalle prime informazioni ci sarebbe un ferito grave

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato