Contenuto sponsorizzato

Due atomizzatori scavallanti dati alla Fem che riducono la deriva dei fitofarmaci restano inutilizzati

Una ditta ha messo a disposizione degli sperimentatori della Fondazione Mach che operano a Maso delle Parti di Mezzolombardo e a Maso Maiano di Cles le macchine. Ma la dirigenza del centro ne ha vietato l'uso perché potrebbero essere interpretati come pubblicità
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 09 novembre 2016

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Una società che produce macchine operatrici per il frutteto ha messo a disposizione degli sperimentatori della Fondazione Mach che operano a Maso delle Parti di Mezzolombardo e a Maso Maiano di Cles due modelli di scavallanti per l’esecuzione di trattamenti fitosanitari che riducono o escludono il fenomeno della deriva.

 

La cessione in comodato gratuito poteva essere interpretata come riconoscimento della validità del sistema di allevamento multiasse e dei vantaggi tecnico-economico e ambientali che esso consente di ottenere. La dirigenza del Centro per il trasferimento tecnologico della Fondazione Mach ha vietato al tecnologo Alberto Dorigoni l’uso delle scavallanti perché la cessione gratuita poteva essere interpretata come iniziativa a scopo pubblicitario.

 

Le due macchine sono pertanto ferme e inutilizzate nella rimessa di Maso delle Parti.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 19:50

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 41 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 179 positivi a fronte dell'analisi di 3.403 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,3%

25 novembre - 16:18

Nuovo corso e anche nuova sede: terminati i lavori di ristrutturazione, Palazzo Consolati ha aperto le sue porte agli studenti e alle studentesse che da poche settimane hanno iniziato a frequentare le lezioni. Oggi, mercoledì 25 novembre, in una cerimonia e conferenza stampa online è stato inaugurato il corso di Medicina e Chirurgia dell'Università di Trento

25 novembre - 19:33

Il Comune di Grigno vuole offrire la possibilità a tutti i 2200 abitanti di fare il tampone, ora si attente il via libera della Provincia. Il sindaco Voltolini: “Abbiamo già uno spazio e la disponibilità di medici e infermieri volontari, basta che ci mandino i test necessari. Lo screening di massa? Strumento fondamentale per la gestione della pandemia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato