Contenuto sponsorizzato

Due protozoi causano la gastrite alle api con diarrea acuta e persistente

Fino a pochi anni fa non si conosceva solo il Nosema apis e non la seconda specie di patogeno. Il pericolo di infezione è maggiore se si esagera nell’alimentazione zuccherina liquida
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 12 aprile 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Non c’è differenza per gravità di danno arrecato alle api adulte tra Nosema ceranae e Nosema apis. Si tratta di protozoi appartenenti allo stesso genere che provocano una forma grave di gastroenterite nelle api colpite con conseguente diarrea acuta e persistente. Fino a qualche anno fa conoscevamo solo la seconda specie, dice Carlo Costanzi medico veterinario provinciale in pensione.

 

Le api ammalate liberano l’intestino fuori dall’arnia e così diffondono le spore del patogeno che sopravvivono anche da una stagione all’altra. Il pericolo di infezione è maggiore se si esagera nell’alimentazione zuccherina liquida. La malattia si trasmette anche alle api sane quando queste devono rimanere all’interno dell’arnia perché fuori la temperatura è sotto i 10 gradi.

Quest’anno l’alternanza è stata particolarmente prolungata.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 13 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

14 luglio - 05:01

I dati dell'Istat fotografano una situazione che, da qualche anno, sta segnando le sorti del nostro Paese. L'Italia è sempre più vecchia e noi siamo sempre meno. Al 31 dicembre 2019, infatti, la popolazione residente è inferiore di quasi 189.000 unità rispetto all'inizio dell'anno. In controtendenza Trento dove aumentano anche i nuclei familiari (grazie ai single)

14 luglio - 09:51

L'episodio è avvenuto a Sinigo, alle porte di Merano. Attorno all'1 di notte, un gruppo di persone minacciose e armate di bastoni si è radunato sotto un condominio intimando agli inquilini di uscire. Le minacce e gli insulti sono stati seguiti dall'incendio di un materasso che si trovava nella zona. Immediato l'intervento dei vigili del fuoco per sedare le fiamme, sul fatto indagano i carabinieri

13 luglio - 23:24

Nella valle di Fiemme controllate oltre cento moto, dieci le multe. Segnalato un minorenne per possesso di sostanze stupefacenti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato