Contenuto sponsorizzato

E' andato in pensione Flavio Kaisermann, lascia il servizio il tecnico delle colture minori

Portato per carattere a operare isolatamente anziché in gruppo, nei decenni successivi al primo incarico Kaisermann si è occupato di piante officinali e di prodotti della loro trasformazione. E’ infine approdato al comparto coltivazioni minori: canapa, girasole, zafferano e luppolo
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 09 January 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Canapa: prodotti derivati e prospettive della canapicoltura in Italia” è il titolo di un articolo pubblicato sul numero di dicembre 2019 di Vita in Campagna firmato da Flavio Kaisermann consulente della Fondazione Mach per le colture minori.

 

Ultimo di una serie di articoli ospitati dallo stesso mensile. Kaisermann è andato in pensione il 22 dicembre concludendo il servizio che era iniziato il 1 marzo 1979 come consulente tecnico all’interno dell’Esat incaricato di seguire il settore zootecnico.

 

Portato per carattere a operare isolatamente anziché in gruppo, nei decenni successivi al primo incarico Kaisermann si è occupato di piante officinali e di prodotti della loro trasformazione.

 

E’ infine approdato al comparto coltivazioni minori: canapa, girasole, zafferano e luppolo.

 

Lascia in eredità 4 ecotipi di luppolo selvatico che il professore Tommaso Ganino dell’Università di Parma ha selezionato e definito interessanti su un campione iniziale di 10 ecotipi provenienti da varie zone del Trentino.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 gennaio - 13:34

Una questione che prosegue da ormai diversi anni. Mentre la Provincia di Trento è riuscita a portare avanti l'apertura della strada fino al confine con il Veneto, arrivando a circa 3 chilometri dal rifugio, dall'altro la Provincia di Vicenza, non ha provveduto a fare l'intervento per i chilometri di sua competenza

25 gennaio - 11:48

Numeri del contagio in crescita in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore si registrano 200 nuovi positivi e 4 decessi. Cresce l'indice contagi/tamponi, così come tutti i numeri negli ospedali. Le vittime da inizio pandemia salgono a 845, 551 solamente da settembre

25 gennaio - 05:01

Un punto appare fermo: la data del 15 febbraio è un po' l'ultima chiamata. L'inverno è compromesso da tempo e siamo già ai tempi supplementari di una stagione mai partita. Un discrimine forte potrebbe poi essere quello della mobilità: "Si deve distinguere tra turismo e servizio alla collettività. Persi circa 30 milioni di euro solo per la società impianti''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato