Contenuto sponsorizzato

E' fermo il mercato del legname schiantato dalla tempesta Vaia. In Germania è disponibile materiale in grande quantità per i devastanti eventi meteo degli ultimi due anni

Dal Servizio foreste e fauna della Provincia di Trento si apprende che a fine anno 2019 dei 4 milioni di metri cubi di legname abbattuti da Vaia, 2 milioni erano stati venduti, ma solo 1 milione di metri cubi era stato portato a strada
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 19 marzo 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Il mercato del legname schiantato dal tempesta Vaia venduto attraverso le aste on-line gestite dalla Cciaa di Trento è praticamente fermo.

 

Lo afferma Claudio Maurina agronomo libero professionista che collabora con l’ente camerale nella gestione delle aste.

 

Da 2 mesi, dice Maurina, si effettuano solo aste di piccole dimensioni. Le segheria sono piene di legname acquistato nei Paesi del nord Europa, soprattutto in Germania dove sono disponibili montagne di legname abbattuto da eventi meteo devastanti che si sono verificati negli ultimi due anni.

 

Dal Servizio foreste e fauna della Provincia di Trento si apprende che a fine anno 2019 dei 4 milioni di metri cubi di legname abbattuti da Vaia, 2 milioni erano stati venduti, ma solo 1 milione di metri cubi era stato portato a strada.

 

Mancano informazioni sul legname atterrato dalla tempesta nei boschi di piccoli proprietari che potrebbero avere già venduto il loro carico.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 agosto - 05:01

In un Paese come la Germania sono gli stessi elettori a pretendere serietà dai loro rappresentanti e così per il numero 1 della Repubblica Federale tedesca non c'è stato altro da fare (soprattutto in questo momento difficile dove il Covid sta tornando e in Spagna e Francia si parla già di seconda ondata). In Italia, le cose, vanno diversamente

08 agosto - 18:09

Uno dei due ladri ha tentato di aggredire un carabiniere con un cacciavite. Nel furgone dei malviventi recuperate tre biciclette (una completamente smontata) dal valore complessivo di 9500 euro, ma anche sofisticate apparecchiature per inibire i Gps

09 agosto - 09:27

Il fatto è avvenuto nella notte tra sabato 8 agosto e domenica 9 a Ossana, in Val di Sole. Una discussione degenerata è stata sedata da due militari presenti sul posto in abiti civili. Identificatisi ai giovani protagonisti della zuffa, uno dei due carabinieri è stato raggiunto da un pugno di uno di questi, che successivamente ha cercato la fuga. 5 le persone identificate, tra cui dei minorenni. Rischiano fino a 5 anni di reclusione per rissa aggravata

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato