Contenuto sponsorizzato

E' tempo di gerani in vaso, ma la legge per l'abbellimento in zone turistiche è al palo

Giova ricordare che una legge presentata dal consigliere provinciale Marino Simoni nel 2016 e votata all’unanimità non è stata finora resa operativa
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 09 aprile 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

A metà aprile le aziende floricole del Trentino inizieranno a vendere i gerani in vaso che sono in coltivazione da due mesi. Partiranno per prime le aziende del fondovalle. A distanza di 10-15 giorni affronteranno la vendita quelle situate a media o alta quota.

 

Queste ultime hanno il vantaggio di servire più delle prime alberghi e case di soggiorno frequentate da turisti.

 

Giova ricordare che una legge presentata dal consigliere provinciale Marino Simoni nel 2016 e votata all’unanimità non è stata finora resa operativa. Prevedeva, tra l’altro, la promozione dell’abbellimento floreale in zone turistiche e la creazione di sentieri di montagna che ospitano fioriture naturali di particolare bellezza.

Ultima edizione
Edizione del 6 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
07 August - 20:26
L'assessore del capoluogo bolzanino Stefano Fattor spiega a il Dolomiti qual è il reale impatto, in termini di immissioni, dell'impianto sulla [...]
Cronaca
07 August - 20:46
La produzione tardiva delle ciliegie di montagna arrivava in un momento dell’anno in cui le altre ciliegie erano praticamente esaurite. Questo [...]
Cronaca
07 August - 19:41
Si va verso la completa normalizzazione in val di Fassa a seguito del violentissimo nubifragio di venerdì. Continuano le operazioni di messa in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato