Contenuto sponsorizzato

Febbre del Nilo, controlli anche in Trentino

Non sono chiamate in causa la zanzara tigre e neppure la zanzara coreana. Nel 2018 il ministero della salute ha attivato un piano nazionale di monitoraggio affidato ai Servizi veterinari e forestali di tutte le regioni o province d’Italia
Dal blog di Sergio Ferrari - 04 aprile 2019 - 19:55

La febbre del Nilo è una malattia da virus che colpisce i cavalli e gli uccelli selvatici ma può essere trasferita all’uomo tramite le punture di alcune specie di zanzare appartenenti al genere Culex.

 

Non sono chiamate in causa la zanzara tigre e neppure la zanzara coreana. Nel 2018 il ministero della salute ha attivato un piano nazionale di monitoraggio affidato ai Servizi veterinari e forestali di tutte le regioni o province d’Italia.

 

Il piano ha coinvolto anche il Trentino ed è stato prorogato al 2019. I medici veterinari dei cinque distretti operanti in provincia di Trento eseguono controlli a campione sui cavalli.

 

Agli addetti del Servizio foreste e fauna che operano sul territorio è invece affidato il compito di consegnare all’Istituto zooprofilattico di Trento eventuali uccelli trovati morti che fungono da serbatoio del virus. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 giugno 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 giugno - 20:11

Un fiume di soldi intercettato dalla Guardia di Finanza del Trentino Alto Adige nell'ultimo anno e mezzo grazie alle indagini di polizia giudiziaria che hanno consentito complessivamente di denunciare 54 persone per riciclaggio e autoriciclaggio e di sottoporre a sequestro beni, titoli e valori per circa 2,4 milioni di euro

25 giugno - 18:13

Intorno alle 13.40 l'aggressione, all'altezza della fermata di Lamar. Poi l'uomo è riuscito a scappare. Andreatta: ''In questo periodo molta attenzione da parte anche degli altri utenti. Per ridurre i disagi sono stati tolti gli abbonamenti gratuiti a un uomo e due donne con disturbi psichici ormai noti sia ai passeggeri che al personale viaggiante''

25 giugno - 17:30

La serie di incidenti è avvenuta in vai Degasperi. Tutto è stato innescato da una manovra eseguita in maniera non perfetta in uscita da un parcheggio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato