Contenuto sponsorizzato

Floricoltura e turismo, la legge è ancora inattuata e intanto il settore è in crisi

Risale al 15 ottobre 2015 la presentazione al consiglio provinciale di Trento di un disegno di legge su “Disciplina della floricoltura nella Provincia di Trento” da parte dei consiglieri Marino Simoni, Walter Viola e Gianfranco Zanon di Progetto Trentino. Un testo approvato due anni dopo ma ancora inattuato
Dal blog di Sergio Ferrari - 19 febbraio 2019 - 21:11

Risale al 15 ottobre 2015 la presentazione al consiglio provinciale di Trento di un disegno di legge su “Disciplina della floricoltura nella Provincia di Trento” da parte dei consiglieri Marino Simoni, Walter Viola e Gianfranco Zanon di Progetto Trentino.

 

Il testo è stato approvato due anni dopo ma è rimasto finora inattuato.

 

Più che l’erogazione di contributi per adeguare le strutture e le attrezzatura nelle aziende florovivaistiche ai proponenti premeva incentivare la promozione di fiori, di piante ornamentali e percorsi didattici per amatori.

 

La proposta era rivolta indirettamente al turismo soprattutto di zone di montagna.

 

Il calo delle vendite denunciato dai floricoltori dovrebbe indurre la nuova Giunta provinciale a rimettere in corsa la legge che abbisogna solo di delibere attuative. 

Potrebbe interessarti anche
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 marzo - 13:21

Dopo i manifesti per i ''100 anni di Giovinezza'' apparsi ieri oggi è stato attaccato questo striscione sul Lung'Adige. Rigurgiti di fascismo in un clima sempre più avvelenato con anche i trentini (un tempo coesi e forti della propria autonomia) ormai divisi tra un ''noi'' e un ''loro'' sempre più distanti

23 marzo - 17:10

Il motore di ricerca Lyst ha stilato una classifica delle firme più cercate tra i vari siti di alta moda e quelli di e-commerce. Alla fine gli uomini spendono in media più delle donne ma entrambi cercano prima di tutto le sneaker

23 marzo - 13:44

 Dopo la marcia del 15 marzo ieri moltissimi giovani hanno deciso i ripulire le sponde dell'Adige. Sofia Giunta: "Abbiamo lavorato sodo due ore, vogliamo proseguire un percorso concreto, vogliamo sensibilizzare i nostri coetanei e tutta la cittadinanza"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato