Contenuto sponsorizzato

Fondazione Mach, Consiglio di amministrazione affidato a persone autorevoli e competenti, non solo a rappresentati di categoria

Nel consiglio di amministrazione nelle varie fasi di vita dell’ente sono sempre entrate persone autorevoli e competenti. Il blocco temporaneo della trattativa per la scelta dei componenti agricoli e cooperativi ha indotto la Giunta provinciale a scegliere autonomamente la parte mancante degli amministratori
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 25 gennaio 2021

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Nella lunga storia dell’Istituto Agrario Provinciale di S. Michele con annessa Stazione Sperimentale il consiglio di amministrazione è sempre stato costituito da persone autorevoli per competenza scientifica o per conoscenza dei problemi nazionali e internazionali che interessavano nei vari periodi soprattutto la viticoltura e la frutticoltura.

Con la trasformazione dell’Istituto Agrario in Fondazione Edmund Mach avvenuta nel 2008, la Provincia di Trento unico ente finanziatore e quindi responsabile degli indirizzi da seguire (attività di ricerca e innovazione; istruzione e formazione professionale; sperimentazione e trasferimento tecnologico) ha affidato una parte dei posti disponibili a sindacati agricoli e mondo cooperativo. Il blocco temporaneo della trattativa per la scelta dei componenti agricoli e cooperativi ha indotto la Giunta provinciale a scegliere autonomamente la parte mancante degli amministratori. Nel consiglio di amministrazione nelle varie fasi di vita dell’ente sono sempre entrate persone autorevoli e competenti.

 

In buona parte ex allievi di alto profilo professionale. Le novità tecniche e gli indirizzi tecnici innovativi venivano raccolti in occasione di viaggi internazionali di gruppo e trasferiti nei programmi di attività dell’Istituto Agrario. Gli esempi da citare sarebbero molti e significativi. Questo modo di procedere fa parte dell’eredità morale lasciata da Edmondo Mach, primo fondatore e direttore dell’Istituto Agrario nel 1874.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 marzo - 05:01

Il tasso di contagio è oltre i 250 casi ogni 100 mila abitanti, l'intenzione della Pat è comunque quella di continuare con la scuola al 50% in presenza. I sindacati: "L'Apss ci ha dato ragione, un po' allarmati dalla velocità di propagazione del contagio, riconducibile alle varianti. Era metà febbraio e non abbiamo più sentito nessuno. C'è una lentezza preoccupante nell'affrontare le questioni, non siamo tranquilli"

04 marzo - 19:53
Sono 226 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 67 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
04 marzo - 18:14

Si attendono le nuove classificazioni. La curva del contagio è in crescita a livello nazionale e la prospettiva è quella di diversi cambi di zona. Il Trentino dovrebbe restare in zona arancione e la Pat conferma l'intenzione di proseguire con la didattica in presenza al 50%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato