Contenuto sponsorizzato

Gli alberi di Natale firmati Re Laurino. La Trentino Garden rilancia e allestisce altri vivai

Il rappresentante della società Trentino Garden è in rapporto di collaborazione e di rappresentanza diretta con i maggiori vivaisti di settore che operano in Germania, Olanda e Danimarca
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 29 novembre 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Sono provvisti singolarmente di etichetta in due lingue (italiano e tedesco) e da una foto di vivaio (piantonaio) gli alberi di Natale prodotti e venduti dalla società Trentino Garden di Giorgio e Denis Tonelli con sede a Gardolo di Trento in via Giarette.

 

La scheda è sormontata dal marchio Laurin. Il padre Giorgio, rappresentante legale della società, ha intrapreso l’attività di florovivaista professionale nel 1990. Gli alberi di Natale rappresentano solo una parte dell’attività dell’azienda.

 

I piantonai nei quali sono coltivati gli alberi di Natale sono situati lungo la catena del Lagorai (alta valle di Pinè, alta valle di Cembra e sul monte Calisio) e hanno una metratura complessiva di 7 ettari tutti di proprietà.

 

Altro motivo di distinzione è il tipo di offerta rappresentato per il 60% da Abies normaniana con 26 fenotipi diversi. Il restante 40% comprende: abete del Colorado Abies concolor, abete dello Stato di Utah-Usa (Abies lasiocarpa), abete di Serbia (Abies omorica) e abete coreano (anonimo per diritto di esclusiva).

 

Il rappresentante della società Trentino Garden è in rapporto di collaborazione e di rappresentanza diretta con i maggiori vivaisti di settore che operano in Germania, Olanda e Danimarca. La società ha in programma l’allestimento di altri due vivai sul monte Bondone (versante di Lagolo di 15 ettari ) e sul monte di Soprasasso (Vela) di 4 ettari.

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
31 luglio - 06:01
Fra lockdown, restrizioni e perdite altissime i lavoratori dello spettacolo sono stati fra i più danneggiati dalla pandemia: “Viviamo nella [...]
Cronaca
30 luglio - 20:08
Trovati 36 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 32 guarigioni. Ci sono 6 pazienti in ospedale, nessuno in terapia [...]
Cronaca
30 luglio - 20:13
Dalle 16 era stato attivato anche il soccorso alpino di Asiago per partecipare al controllo del territorio per riuscire a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato