Contenuto sponsorizzato

I cachi? Mai raccoglierli dopo ottobre

Tutti i segreti per mangiare il gestire il tipico frutto autunnale. Se il consumo è frazionato, si possono prelevare piccole quantità di frutti da mescolare con mele mature. Queste liberano gas etilene naturale che accelera la maturazione dei cachi.
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 29 ottobre 2016

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

A chi chiede quale sia lo stadio di maturazione più adatto per la raccolta dei cachi, Michele Morten tecnico della Fem che opera nell’alto Garda fornisce i seguenti consigli. La raccolta si può anticipare quando il frutto è ancora consistente, ma solo se si taglia a fette da essiccare per la produzione di persecche.

 

Si può aspettare qualche giorno, non oltre la fine di ottobre, per consentire ai frutti di completare la maturazione fisiologica che si desume dal colore omogeneo giallo o arancione più o meno carico, secondo la varietà. Portati in casa, i cachi si devono tenere in locale a temperatura ambiente. Se il consumo è frazionato, si possono prelevare piccole quantità di frutti da mescolare con mele mature. Queste liberano gas etilene naturale che accelera la maturazione dei cachi. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.08 del 18 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 05:01

Danno un esito in pochi minuti e costano molto meno dei tamponi (che però sono certamente più precisi e affidabili) ma permettono, sui grandi numeri, di andare comunque ad individuare i focolai e dalla Liguria, al Veneto e all'Alto Adige sono tanti i sistemi sanitari che si stanno spostando su questa strategia di indagine soprattutto con il riavvio delle scuole e l'autunno (e i malanni di stagione) che incombe 

19 settembre - 08:27

Sono state portate via una ventina di biciclette per un totale di circa 40 mila euro. Lo scorso anno un altro episodio simile 

18 settembre - 16:41

La special edition “Ti amo Italia”, sugli scaffali a partire da ottobre, sarà composta da una serie limitata di 30 vasetti che celebrano il nostro Paese toccando tutte le regioni, tra cui il meraviglioso Trentino - Alto Adige. Inquadrando il QR code su ogni vasetto, inoltre, sarà possibile vivere un’esperienza immersiva di realtà virtuale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato