Contenuto sponsorizzato

I droni di Pergine per la prevenzione del cancro batterico sui kiwi, per il conteggio dei frutti e per prevedere la pernospora

Raggiunti ottimi risultati negli interventi contro la ticchiolatura del melo la società Metacortex è pronta ad affrontare nuove sfide nel 2019
Dal blog di Sergio Ferrari - 11 febbraio 2019 - 21:01

Dopo i risultati positivi raggiunti nell’utilizzo sperimentale di droni per programmare gli interventi contro la ticchiolatura del melo basandosi sul grado di bagnatura e l’accrescimento della superficie fogliare, la società Metacortex di Pergine Valsugana affronta la stagione 2019 con ulteriori proposte che ampliano il ventaglio degli interventi nel settore dell’agricoltura di precisione.

 

Il responsabile della ricerca e promozione Rino Goller elenca le seguenti applicazioni già messe a punto e provate ma da estendere in pieno campo: analisi del rischio di cancro batterico sui kiwi, previsione attacchi di peronospora su vite, conteggio frutti di varie specie compresi i grappoli d’uva, analisi del terreno a distanza.

 

La variegata proposta di Metacortex ha richiamato l’interesse anche di consorzi frutticoli e aziende agricole di fuori provincia.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 aprile 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 aprile - 13:32

Oggi è il 25 aprile e Salvini si è dimostrato ancora una volta ambiguo rispetto a questa ricorrenza dando, in questo modo un segnale al suo popolo e alla sua classe dirigente che continua a ritenerlo infallibile nonostante le continue retromarce (dal numero di immigrati clandestini all'aumento delle accise). Addirittura consigliere provinciali si fanno le foto con a fianco la sua immagine come fosse una guida spirituale

25 aprile - 16:38

Non va più bene nemmeno che le oche facciano i loro bisogni nel loro habitat naturale, su dei prati in riva al lago: Oss Emer ha già emesso un'ordinanza per farle rimuovere e portare in una fattoria vicina. Wwf, Lipu, Pan - Eppaa e Legambiente: ''Pronte a ricorrere in sede giuridica. Quelle oche selvatiche sono nate in natura e si recano su quei prati essenzialmente in inverno quindi non creano problemi al turismo'' 

25 aprile - 16:14

Un'auto nell'affrontare una curva prima dell'abitato di Nogarè ha stretto troppo la traiettoria per uscire di strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato