Contenuto sponsorizzato

Il marciume nero delle castagne causato da un fungo. C'è un progetto nazionale per la prevenzione ma non è stato accolto

Per ovviare al mancato accordo, Giorgio Maresi esperto di castanicoltura della Fondazione Mach sta predisponendo una circolare informativa che sarà diffusa tramite le associazioni di produttori delle diverse zone
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 29 settembre 2020

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Il marciume nero delle castagne causato da un fungo del genere Gnomoniopsis è presente non solo in Trentino ma anche in altre regioni castanicole.

 

Un progetto nazionale di ricerca mirata alla definizione di mezzi e metodi di prevenzione non è stato accolto nelle sedi competenti.

 

Per ovviare al mancato accordo, Giorgio Maresi esperto di castanicoltura della Fondazione Mach sta predisponendo una circolare informativa che sarà diffusa tramite le associazioni di produttori delle diverse zone.

 

Il contenuto aggiornerà il messaggio dello scorso anno: necessità di mettere al più presto le castagne raccolte in contenitori o locali con temperature basse o sottoporle ad una curatura di tipo particolare diversa da quella  tradizionale.

 

Il fungo, dice Maresi, è già presente nel frutto. 

Ultima edizione
Edizione del 18 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
18 gennaio - 20:57
Il 2022 si apre con l’esordio sul mercato di Indaco Instant, una soluzione pensata e realizzata per rispondere alle esigenze di piccole [...]
Cronaca
18 gennaio - 19:55
Trovati 3.255 positivi, 6 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 3.255 guarigioni. Sono 172 i pazienti in ospedale. Tutti i Comuni sul territorio [...]
Cronaca
18 gennaio - 19:40
Widmann ha spiegato che al momento ci sono oltre 25.000 positivi, quintuplicati nell'arco di poco più di 2 settimane. Il turn over però è [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato