Contenuto sponsorizzato

La plastica nel terreno, un problema ancora sconosciuto ma che va ridotto

La nocività della plastica nei confronti degli esseri viventi, uomo compreso, è data per scontata, anche se molti aspetti del problema rimangono da definire
Dal blog di Sergio Ferrari - 14 marzo 2019 - 21:17

"Plastica nel terreno, un problema ancora sconosciuto in frutti-viticoltura". E’ il titolo di un articolo di più autori, compreso un ricercatore del Centro sperimentale di Laimburg, pubblicato sul numero 6/2018 di Frutta e Vite, rivista specializzata del Centro di consulenza dell’Alto-Adige.

 

La nocività della plastica nei confronti degli esseri viventi, uomo compreso, è data per scontata, anche se molti aspetti del problema rimangono da definire.

 

Le fonti di apporto di sostanze plastiche in frutti-viticoltura sono principalmente rappresentate dal materiale che si usa per legare rami e tralci e dagli erogatori di feromoni. Apporti eccezionali provengono da residui di retri antigrandine o di irrigazione o da reti di protezione da roditori (lepri).

 

Nell’articolo si fa presente che un contributo al minore apporto di plastica al terreno può dipendere dall’impiego di erogatori di feromoni ad aerosol che riduce il numero di contenitori e dall’impiego per le legature di fili metallici ricoperti di carta.

 

L’argomento è di attualità nel periodo delle legature soprattutto in viticoltura e dell’esposizione di feromoni impiegati nella lotta contro insetti e fitofagi tramite confusione sessuale.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 agosto - 19:31

Ancora una volta vengono lanciati dati diversi rispetto alla realtà. Se si uniscono i numeri fin qui raggiunti al punto nascite nel mese di agosto, i parti sono stati 14, in linea rispetto al trend che si è delineato da quando ha riaperto. Futura: "I numeri dovrebbero chiamare a una riflessione, senza pregiudizi ideologici. Due sono i fattori cruciali: la salute e la sicurezza di partorienti e nascituri e la professionalità del personale sanitario"

23 agosto - 18:04

L'aggressione è avvenuta 4 di agosto. Il prorettore è stato vittima di una aggressione al termine della prima giornata di un congresso a Durban. E' stato portato al pronto soccorso e a distanza di circa due settimane è riuscito a ristabilirsi quasi completamente

23 agosto - 19:15

Ad accorgersi è stata la segretaria del Partito che ha deciso di postare su Facebook un messaggio per l'autore del furto. "Potranno portare via una targa, ma non riusciranno a cancellare i valori, la passione e l'impegno per la democrazia delle donne e degli uomini del Pd del Trentino"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato