Contenuto sponsorizzato

La plastica nel terreno, un problema ancora sconosciuto ma che va ridotto

La nocività della plastica nei confronti degli esseri viventi, uomo compreso, è data per scontata, anche se molti aspetti del problema rimangono da definire
Dal blog di Sergio Ferrari - 14 marzo 2019 - 21:17

"Plastica nel terreno, un problema ancora sconosciuto in frutti-viticoltura". E’ il titolo di un articolo di più autori, compreso un ricercatore del Centro sperimentale di Laimburg, pubblicato sul numero 6/2018 di Frutta e Vite, rivista specializzata del Centro di consulenza dell’Alto-Adige.

 

La nocività della plastica nei confronti degli esseri viventi, uomo compreso, è data per scontata, anche se molti aspetti del problema rimangono da definire.

 

Le fonti di apporto di sostanze plastiche in frutti-viticoltura sono principalmente rappresentate dal materiale che si usa per legare rami e tralci e dagli erogatori di feromoni. Apporti eccezionali provengono da residui di retri antigrandine o di irrigazione o da reti di protezione da roditori (lepri).

 

Nell’articolo si fa presente che un contributo al minore apporto di plastica al terreno può dipendere dall’impiego di erogatori di feromoni ad aerosol che riduce il numero di contenitori e dall’impiego per le legature di fili metallici ricoperti di carta.

 

L’argomento è di attualità nel periodo delle legature soprattutto in viticoltura e dell’esposizione di feromoni impiegati nella lotta contro insetti e fitofagi tramite confusione sessuale.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.39 del 23 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 maggio - 12:39

Intervista al professore e ricercatore trentino ex presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana: ''Ritengo che la politica sia necessario farla con competenza: l’esperienza all’Asi mi sarà utilissima per rappresentare degnamente l'Italia in Europa''

24 maggio - 06:01

Da qui al 2023 l'assessora ha chiesto di ridurre le spese di decine di milioni di euro affidando all'Azienda sanitaria il compito di dirle come. Il tutto mentre il personale è sempre più ridotto ai minimi termini, mancano le risorse ma con una delibera al direttore si chiede maggiore efficacia ''potenziando l’assistenza territoriale e l’integrazione ospedale-territorio''. Qualcosa non torna

24 maggio - 10:54

E' successo in Tirolo. Sull'incidente indagano la Procura di Innsbruck e l'ente di sicurezza volo austriaco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato