Contenuto sponsorizzato

''La vigna eccellente'': 35 viticoltori si sfidano tra requisiti e controlli tecnici

Ai tre vincitori sarà consegnata in ordine di merito una somma di 1500-1000-500 euro oltre ad un attestato di riconoscimento
Dal blog di Sergio Ferrari - 10 ottobre 2018 - 20:25

Sono 35 i viticoltori che hanno partecipato alla diciassettesima edizione del concorso “La vigna eccellente” istituito nel 2001 dal Comune di Isera, capitale trentina del vino Marzemino. I vigneti che occupano complessivamente 24 ettari di
terreno
sono stati periodicamente visitati dai tecnici della Fondazione Mach che operano sul territorio.

 

Durante i sopralluoghi essi hanno rilevato di volta in volta la presenza dei requisiti stabiliti dalla commissione presieduta dal professor Attilio Scienza. Nello stabilire la graduatoria dei vincitori la commissione ha tenuto conto dei resoconti delle visite ma ha voluto prendere visione, come negli anni precedenti, dei 10 vigneti inclusi in una graduatoria di merito stilata dai tecnici della Fondazione Mach.

 

La cerimonia di premiazione avrà luogo domenica 14 ottobre alle 16 presso la Sala delle cooperazione di Isera. Ai tre vincitori sarà consegnata in ordine di merito una somma di 1500-1000-500 euro oltre ad un attestato di riconoscimento.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 agosto - 19:21

Dopo l'azione degli Schützen di ieri, che hanno coperto i nomi tedeschi in 600 cartelli per denunciare l'ingiustizia della non ufficialità dei toponimi tedeschi, la questione torna al centro del dibattito. Delle Donne: "E' meramente politica, fu l'Svp a non renderla ufficiale". Klotz: "Si vuole dare valenza istituzionale a nomi fascisti e inventati. L'azione degli Schützen evidenzia l'ingiustizia"

17 agosto - 20:11

E' successo questo pomeriggio attorno alle 17. Sul posto i vigili del fuoco. E' stato necessario il sorvolo dell'elicottero con il geologo per verificare la situazione

17 agosto - 12:12
Le tracce del plantigrado sono state trovate nelle vicinanze di malga Ora a quota 1.875 metri tra il passo Lavazè in val di Fiemme e Nova Ponente sul versante altoatesino. Le orme sono state rilevate dopo che altre tracce erano state lasciate dal plantigrado nel territorio del comune di Giovo sul versante di Faedo. La Provincia conferma
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato