Contenuto sponsorizzato

Le Stelle di Natale si mostrano al "Centro fiori" di Walter Ferrari

Dal 24 al 26 novembre al pubblico sarà presentato, in compagnia dell'esperto Umberto Viola, l'ampia gamma di stelle con le novità di quest'anno
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 24 November 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

L’azienda florovivaistica di Walter Ferrari “Centro fiori” che si trova a metà strada fra Romagnano e Mattarello aprirà le porte al pubblico nei giorni dal 24 al 26 novembre 2017. L’iniziativa ha lo scopo di presentare al pubblico l’ampia gamma di varietà di Stella di Natale con le novità di quest’anno.

 

La tre giorni promozionale inizierà oggi, venerdì 24 novembre, con la cerimonia di inaugurazione alla presenza di autorità e rappresentanti della Gdo.

 

I supermercati sono concorrenti quando vendono fiori provenienti da altre regioni, magari a prezzo d’attrazione. Ma possono anche rappresentare un utile tramite di vendita se le aziende florovivaistiche trentine riescono a stabilire con loro rapporti di collaborazione. A fare da guida nella visita durante la tre giorni sarà l’esperto Umberto Viola

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 March - 18:00

Le misure che entreranno in vigore sono del tutto simili a quelle che vennero adottate per i Comuni di Cembra Lisignago, Castello Tesino, Bedollo e Baselga di Pinè. L'ordinanza rimarrà in vigore fino al 19 marzo 

04 March - 18:57

Tre di questi nuovi casi sono stati riscontrati rispettivamente in tre nuovi comuni altoatesini. Attualmente è in corso il contact tracing per verificare se e come i nuovi casi siano correlati ad altri già noti

04 March - 18:01

Le analisi hanno confermato la positività alla variante inglese di un caso legato ai contagi rilevati fra i dipendenti della Cassa Rurale della Val di Fiemme. Il sindaco di Cavalese: “In molte altre strutture del Trentino le terapie intensive sono sature e quindi non è escluso che a Cavalese riaprano alcuni reparti Covid per accogliere questi pazienti”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato