Contenuto sponsorizzato

Le Stelle di Natale si mostrano al "Centro fiori" di Walter Ferrari

Dal 24 al 26 novembre al pubblico sarà presentato, in compagnia dell'esperto Umberto Viola, l'ampia gamma di stelle con le novità di quest'anno
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 24 novembre 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

L’azienda florovivaistica di Walter Ferrari “Centro fiori” che si trova a metà strada fra Romagnano e Mattarello aprirà le porte al pubblico nei giorni dal 24 al 26 novembre 2017. L’iniziativa ha lo scopo di presentare al pubblico l’ampia gamma di varietà di Stella di Natale con le novità di quest’anno.

 

La tre giorni promozionale inizierà oggi, venerdì 24 novembre, con la cerimonia di inaugurazione alla presenza di autorità e rappresentanti della Gdo.

 

I supermercati sono concorrenti quando vendono fiori provenienti da altre regioni, magari a prezzo d’attrazione. Ma possono anche rappresentare un utile tramite di vendita se le aziende florovivaistiche trentine riescono a stabilire con loro rapporti di collaborazione. A fare da guida nella visita durante la tre giorni sarà l’esperto Umberto Viola

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 11:06

Gian Marco Prampolini, presidente Leal, e Natascia Pecorari, presidente di Salviamo gli Orsi della Luna, hanno fatto la richiesta agli atti e ottenuto il report della visita dei carabinieri di Costa dentro il Casteller: ''Stanno facendo vivere ai tre orsi un vero calvario. Temiamo per la loro vita e attendiamo fiduciosi che il Ministro Costa, che prima di noi ha ricevuto la relazione del sopralluogo dei Cites, faccia la sua parte e prenda provvedimenti previsti dalla legge''

01 ottobre - 12:26
Il conducente della vettura si è accorto di un po' di fumo uscire dalla parte anteriore del mezzo all'altezza di passo Cereda. In azione la macchina dei soccorsi
01 ottobre - 11:42

Il bollettino sulla situazione Coronavirus in Alto Adige segna nelle ultime 24 ore un incremento di 29 nuovi casi su 1734 tamponi. Sale a 3568 il numero di contagi da inizio epidemia, mentre quello dei decessi è fermo da tempo a 292. Dopo i 4 studenti infetti comunicati ieri dalla Provincia, le persone in isolamento e quarantena salgono a 1640

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato