Contenuto sponsorizzato

Legname venduto online, un'estate tra luci e ombre

Dal confronto con il trimestre precedente e con lo stesso periodo del 2017 si evince un abbassamento generale dei prezzi
Dal blog di Sergio Ferrari - 17 ottobre 2018 - 22:07

Contiene luci e ombre il resoconto delle aste di legname online gestite dalla Cciaa di Trento riferito al trimestre luglio-settembre 2018.

 

Le 16 vendite di legname hanno movimentato complessivamente 34.033 metri cubi di legname.

 

I lotti messi in vendita sono stati 177. Ben 14 son rimasti invenduti.

 

Dal confronto con il trimestre precedente e con lo stesso periodo stagionale del 2017 si evince un abbassamento generale dei prezzi.

 

Gli assortimenti che hanno registrato il maggiore calo sono i lotti di legname da travatura di abete e quelli di legname da imballaggio.

 

In aumento risulta solo il valore dei lotti di travatura e tondo di larice con un rialzo medio del 15% rispetto al secondo trimestre e del 31,12% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 agosto - 19:21

Dopo l'azione degli Schützen di ieri, che hanno coperto i nomi tedeschi in 600 cartelli per denunciare l'ingiustizia della non ufficialità dei toponimi tedeschi, la questione torna al centro del dibattito. Delle Donne: "E' meramente politica, fu l'Svp a non renderla ufficiale". Klotz: "Si vuole dare valenza istituzionale a nomi fascisti e inventati. L'azione degli Schützen evidenzia l'ingiustizia"

17 agosto - 20:11

E' successo questo pomeriggio attorno alle 17. Sul posto i vigili del fuoco. E' stato necessario il sorvolo dell'elicottero con il geologo per verificare la situazione

17 agosto - 12:12
Le tracce del plantigrado sono state trovate nelle vicinanze di malga Ora a quota 1.875 metri tra il passo Lavazè in val di Fiemme e Nova Ponente sul versante altoatesino. Le orme sono state rilevate dopo che altre tracce erano state lasciate dal plantigrado nel territorio del comune di Giovo sul versante di Faedo. La Provincia conferma
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato