Contenuto sponsorizzato

L'Europa e gli ambientalisti contro i parassitoidi (anche quelli utili) importati: un grosso errore

una direttiva europea del 2003 vieta l’introduzione di parassitoidi dai Paesi d’origine. Non si tiene conto che, in realtà, l'introduzione era già praticata con successo nei primi anni del ‘900 in Trentino
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 26 marzo 2017

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Ha riguardato la Drosophila suzukii una parte delle relazioni svolte da tecnici della Fondazione Mach nel corso della 4° giornata dedicata ai piccoli frutti che si è svolta presso la sede periferica di Vigalzano l’8 marzo 2017. L’impiego di rete anti insetto e il lancio di parassitoidi sono le uniche modalità efficaci per evitare o ridurre l’infestazione. E’ stato ribadito che una direttiva europea del 2003 vieta l’introduzione di parassitoidi dai Paesi d’origine.

 

Motivo: il pericolo che provochino modifiche all’equilibrio biologico del territorio di approdo. E’ possibile eliminare il divieto e quali rischi oggettivi comporta l’introduzione di parassitoidi non autoctoni? Risponde Claudio Ioriatti, responsabile dell’Area sperimentazione e di consulenza del Centro per il trasferimento tecnologico di S. Michele. Un tentativo di soppressione del divieto potrebbe essere fatto presso il Parlamento europeo.

 

La direttiva non riguarda però solo gli insetti utili, ma qualsiasi specie di animale esotico. Gli ambientalisti si oppongono strenuamente. Non si rendono conto che in Italia e anche in Trentino il ricorso a parassitoidi importati da altri Paesi era già praticato con successo nei primi anni del ‘900.

Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 luglio - 20:11
Trovati 27 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 15 guarigioni. Ci sono 5 pazienti in ospedale, nessuno in terapia [...]
Cronaca
25 luglio - 19:34
La tragedia in val di Sole. Purtroppo un giovane è morto per un malore, nonostante le tempestive manovre dell'istruttore e l'uso del [...]
Cronaca
25 luglio - 18:37
Il sindaco di Pinzolo, Michele Cereghini: "Per fortuna non ci sono feriti. Adesso procediamo con la somma urgenza per la messa in sicurezza e per [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato