Contenuto sponsorizzato

Mele, un successo condizionato dai consumatori

Il mercato delle mele? E' condizionato dalla domanda dei consumatori
DAL BLOG
Di Sergio Ferrari - 25 febbraio 2018

 Laureato in Scienze Agrarie all'Università di Padova, dal 1961 al 1994 è stato docente all'Istituto Agrario di San Michele

Il mercato delle mele è condizionato dalla domanda dei consumatori. Due esempi confermano la validità dell’assunto.

 

Gli alti prezzi realizzati dalle poche mele Renetta Canada che lo scorso anno sono sopravvissute alla gelata di aprile spingerebbero ad aumentare la produzione.

 

I responsabili di Melinda sostengono però che superare i 3.000 vagoni all’anno non conviene perché l’eventuale offerta eccedente non riuscirebbe a spuntare prezzi soddisfacenti a causa della domanda rigida.

 

Lo stesso condizionamento sembra valere per la varietà Evelina. I frutticoltori della Val di Non l’hanno piantata con fiducia su sollecitazione di Melinda che ha speso molto in pubblicità per farla conoscere soprattutto ai consumatori italiani.

 

Ora sono gli stessi promotori a frenare i nuovi impianti perché vogliono chiarire i motivi che hanno determinato un esito commerciale inferiore alle previsioni. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 13:31

In questi giorni emergono tante segnalazioni di persone in difficoltà nel rapporto con le autorità sanitarie. Anche l'Ordine dei medici si è speso per potenziare e ottimizzare il contact tracing: un sistema forte di tamponi/tracciamento/isolamento per fronteggiare la diffusione dell'epidemia. Zeni: "C'è anche un coinvolgimento scarso delle professioni sanitari. Alla Centrale Covid sono preparati, ma troppo pochi per gestire l'iter"

26 ottobre - 12:23

Le nuove regole contenute nell'ultimo Dpcm firmato dal presidente Conte prevedono la chiusura dei bar e ristoranti alle 18. Accanto alla indignazione di molti c'è anche chi, come Stefano Bertoni, decide di "trasformare i limiti in opportunità''

26 ottobre - 11:23

Ci sono 127 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e 27 quelli nelle strutture private convenzionate, mentre sono sempre 12 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 35 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato